'Caron dimonio' sempre più cattivo, caldo record anche la prossima settimana

Giorno dopo giorno il temibile anticiclone africano Caronte diventa sempre più forte e sempre più caldo. Temperature da record nel weekend, ma cattive notizie anche per la prossima settimana. La redazione web del sito ilmeteo.it avvisa che "l'occhio infuocato di Caronte sta per raggiungere l'Italia e lo farà nel corso del weekend".

L'aria caldissima che Caronte sta pompando dall'entroterra algerino sta per causare una vera a propria 'Hot Storm', una tempesta di caldo e afa che avrà pochi precedenti. Le temperature schizzeranno in alto fino a toccare i 38/39° su molte città, ma anche picchi di 40/41° sulle zone interne del Centro-Sud. Rari temporali sulle Alpi e sull'Appennino centrale. L'afa aumenterà giorno dopo giorno e farà sì che le temperature percepite siano superiori di circa 4/6° rispetto a quelle reali. Finirà questa super ondata di calore africano?

"La settimana prossima dopo l'occhio infuocato di Caronte - spiega Antonio Sanò, direttore del portale - arriverà il suo cuore bollente e l''Hot Storm' sarà totale. Temperature che al Nord, specie in pianura, potrebbero raggiungere i 40/41°, anche di più al Sud. In lontananza si intravede una possibile rinfrescata, ma solo dopo il 22/24 luglio".

A confermare l'emergenza caldo è anche il bollettino del Sistema di sorveglianza del ministero della Salute: domani saranno 20 le città interessate al bollino rosso (livello di allerta 3 che indica condizioni di emergenza con possibili effetti negativi sulla salute di persone sane non solo su anziani e bambini) su 27 monitorate dal sistema. Quindi temperature 'africane' previste per Bari, Bologna, Bolzano, Brescia, Campobasso, Civitavecchia, Firenze, Frosinone, Genova, Latina, Milano, Palermo, Perugia, Pescara, Rieti, Roma, Torino, Trieste, Verona, Viterbo.

Sabato le città da bollino rosso saliranno a 22, caldo meno intenso (bollino giallo) solo a Cagliari, Catania, Genova e Reggio Calabria.