Home . Fatti . Cronaca . Violenza su donne, arriva a Viterbo progetto 'Innamórati di Te' di Codere

Violenza su donne, arriva a Viterbo progetto 'Innamórati di Te' di Codere

Martedì 8 settembre alle 17 nella Gaming Hall Garbini

CRONACA
Violenza su donne, arriva a Viterbo progetto 'Innamórati di Te' di Codere

Arriva a Viterbo la seconda tappa di "Innamórati di te", un progetto itinerante realizzato da Codere, che vede protagoniste le donne. L'appuntamento è per martedì 8 settembre, alle 17, presso la Gaming Hall Garbini. L'incontro, aperto al pubblico, prevede la partecipazione di avvocati, medici, rappresentanti di forze dell'ordine e associazioni impegnate sul fronte della lotta alla violenza sulle donne, oltre a professionalità legate al mondo della formazione, all'educazione e all'insegnamento, così come artiste e donne che si siano particolarmente distinte per il loro operato nel sociale o nelle loro attività personali. (Agenda dei lavori)

I dati dell'ultima rilevazione Istat 'Violenza contro le donne dentro e fuori la famiglia', commissionata dal Dipartimento delle Pari Opportunità dopo ben 8 anni di attesa e pubblicati a giugno 2015 - si legge in una nota - sono allarmanti: una donna su tre tra i 16 e i 70 anni ha subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale, e in oltre il 62% dei casi sono proprio i partner, gli ex mariti, i parenti e gli amici di famiglia i diretti responsabili delle violenze.

All'incontro interverranno Emanuela Valente Fondatrice dell'Osservatorio sul femminicidio In Quanto Donna, Elisa Fornaro avvocato dell'Associazione Donne per la Sicurezza, Marisa Nicolini Psicologa e Psicoterapeuta del Tribunale di Viterbo, Stefano Innocenzi del Pronto Soccorso-Ospedale Belcolle di Viterbo, Valentina Sega educatrice e Giovanna Dominioni della Polizia Locale e istruttore della tecnica di difesa personale Krav Maga. I saluti conclusivi saranno affidati a Barbara Cerusico, presidente dell'Associazione Donne per la Sicurezza.

Dopo la città di Viterbo, e quella di Salerno che è stata protagonista a giugno della prima tappa, il progetto itinerante "Innamórati di te" arriverà anche a Bologna e Torino e nelle altre città dove Codere opera.

"Responsabilità ed etica sono da sempre alla base del nostro lavoro - dichiara Imma Romano, Responsabile Relazioni Istituzionali di Codere Italia - Essere operatori di gioco legale, grazie, ricordiamolo, ad una concessione statale, ci spinge ad occuparci di tematiche sociali che vanno oltre il solo Gioco Responsabile. Per questo motivo stiamo portando avanti 'Innamòrati di Te' un progetto per le donne che parla anche e soprattutto agli uomini". In occasione dell'incontro saranno distribuite magliette e gadget personalizzati con il logo "Innamòrati di te".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI