Home . Fatti . Cronaca . Milano ricorda il custode di Palmira decapitato dall'Is con un albero e uno spazio al Mudec

Milano ricorda il custode di Palmira decapitato dall'Is con un albero e uno spazio al Mudec

CRONACA
Milano ricorda il custode di Palmira decapitato dall'Is con un albero e uno spazio al Mudec

Milano intitola un albero e uno spazio al museo Mudec al custode di Palmira decapitato dall'Isis

Uno spazio al museo Mudec e un albero al Giardino dei Giusti. Così Milano ricorda Khaled Al-Asaad, l'archeologo siriano che il 18 agosto scorso ha perso la vita per difendere il patrimonio archeologico di Palmira. E il 18 novembre, a tre mesi dalla sua morte, un convegno a Palazzo Marino.

"Milano – ha detto l'assessore Filippo Del Corno – onora un uomo che ha perso la vita difendendo uno dei più grandi patrimoni archeologici e culturali dell’umanità". Dopo aver dedicato al sito di Palmira il suo lavoro di studio, ricerca e tutela, Khaled al-Asaad ha cercato di difendere i tesori dalla distruzione dell’Isis.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.