Home . Fatti . Cronaca . Roma, circolo ricreativo a Centocelle 'base' per lo spaccio: 3 arresti

Roma, circolo ricreativo a Centocelle 'base' per lo spaccio: 3 arresti

CRONACA

Spacciavano cocaina all'interno di un circolo ricreativo a Centocelle, a Roma. Tre persone sono state arrestate dalla polizia del commissariato Prenestino e sono state sequestrate decine di dosi di cocaina e una pistola calibro 9x21.

Tre giovani, in accordo tra loro, gestivano una ben avviata attività di spaccio sfruttando la copertura fornita dal circolo. I poliziotti, nel corso dei servizi antidroga, avevano notato uno strano andirivieni davanti al locale. Finché, durante l’ennesimo servizio di appostamento, i poliziotti hanno notato un uomo che, salutato il giovane che si trovava sulla porta, ha estratto dal portafoglio alcune banconote e gliele ha consegnate.

Il ragazzo, dopo aver contato il danaro, è entrato nel locale, ed è uscito poco dopo con un involucro in mano, che ha consegnato nelle mani dell’altro, rimasto in attesa all’esterno. Appena l’uomo si è allontanato dal locale, è stato bloccato e perquisito: è stato trovato in possesso di cinque involucri termosaldati, contenenti cocaina.

I poliziotti hanno visto arrivare il titolare del circolo ed è scattato il blitz. Il giovane sulla porta, vendendoli, si è disfatto di un involucro contenente 25 involucri termosaldati con 7 grammi di cocaina. All’interno del locale, una terza persona, ha gettato a terra ulteriori cinque involucri di cocaina, mentre altra droga è stata trovata sul bancone.

Terminata la perquisizione del locale, gli agenti sono riusciti ad individuare anche l’auto di proprietà del titolare del circolo all’interno della quale, sotto il sedile, è stata trovata una pistola calibro 9, completa di caricatore e cartucce, risultata rubata.

I tre giovani, romani di 29, 19 e 18 anni, sono stati arrestati per concorso in detenzione e spaccio di stupefacenti, mente il 29enne dovrà rispondere anche di porto e detenzione illegale di arma comune da sparo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.