Home . Fatti . Cronaca . Prende a pugni, violenta e rapina una prostituta. Lo trovano a casa con moglie e figlioletto

Prende a pugni, violenta e rapina una prostituta. Lo trovano a casa con moglie e figlioletto

CRONACA
Prende a pugni, violenta e rapina una prostituta. Lo trovano a casa con moglie e figlioletto

(Infophoto)

Ha picchiato, violentato e rapinato una prostituta ucraina venticinquenne. Per questo la scorsa notte i carabinieri hanno arrestato a Como un 31enne di origine marocchina. L'uomo, pregiudicato per reati specifici, ha abbordato la ragazza in strada, sulla novedratese e, dopo aver contrattato il prezzo per una prestazione sessuale, l'ha fatta salire a bordo della sua auto.

Una volta appartati, però, il 31enne ha colpito la giovane a pugni e l'ha costretta ad avere un rapporto sessuale. Quindi l'ha scaraventata fuori dall'auto, trattenendo la borsa nella quale la ragazza custodiva, oltre al denaro, il telefono cellulare e i documenti.

Un passante, notata la scena, ha soccorso la vittima e ha chiamato i carabinieri, fornendo alcuni numeri della targa e indicando la direzione presa dall'auto dell'uomo.

I militari della compagnia di Cantù, effettuati alcuni accertamenti, sono riusciti a risalire all'identità dell'uomo e a raggiungerlo nella sua abitazione, dove è stato trovato in compagnia della moglie e del figlioletto appena nato.

In casa è stata trovata la borsa della prostituta, completa del suo contenuto. L'uomo è stato arrestato e trasferito nel carcere Bassone di Como. La vittima è stata trasferita all'ospedale di Cantù, dove è stata medicata e dimessa con alcuni giorni di prognosi.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI