Uccise i genitori della fidanzata ad Ancona, tenta il suicidio in carcere

Ha tentato il suicidio in carcere ingerendo candeggina Antonio Tagliata, il 18enne accusato dell'omicidio di Roberta Pierini e di Fabio Giacconi, i genitori della sua fidanzata 16enne. "I familiari mi hanno riferito che è stato ricoverato in ospedale dopo aver bevuto candeggina martedì scorso", dice all'Adnkronos il difensore di Tagliata, l'avvocato Luca Bartolini. Tagliata, dopo le cure, è stato riportato in carcere. Il legale, che si dice "preoccupato" per il suo assistito, riferisce che "il prima possibile andrò in carcere per avere un colloquio con lui".