Home . Fatti . Cronaca . Operazione 'The Imitation Game', videolottery e giochi gestiti da mafie: 11 arresti /Video

Operazione 'The Imitation Game', videolottery e giochi gestiti da mafie: 11 arresti

CRONACA
Operazione 'The Imitation Game', videolottery e giochi gestiti da mafie: 11 arresti /Video

Dodicimila tavoli da gioco virtuali, un giro d'affari quotidiano di oltre 11 milioni e 500 mila euro e un accordo criminale tra imprenditore e organizzazioni mafiose per un volume mensile che variava dai 45mila ai 60mila euro. Con il business delle scommesse online "si guadagna più che con la droga", questa una delle intercettazioni registrate tra gli indagati coinvolti nell'indagine su i giochi d'azzardo online illegali che vede coinvolte organizzazioni criminali come la camorra, 'ndrangheta e clan dei Casalesi e dei Zagaria. L'operazione è stata illustrata oggi in una conferenza stampa presso la Procura di Roma alla presenza del procuratore aggiunto Michele Prestipino e rappresentati dello Sco e del Gico.

Beni mobili ed immobili per un valore di circa 10 milioni di euro, tra i quali spiccano società che hanno tra i propri asset sale giochi e attività di ristorazione oltre ad autovetture, correnti e depositi bancari, sono stati sequestrati ed undici persone sono state arrestate nell'ambito di un'operazione 'The Imitation Game' eseguita dal Servizio Centrale Operativo (Sco) della Polizia di Stato, la Squadra Mobile di Roma e dal Servizio Centrale Investigazione Criminalità Organizzata (Scico) della Guardia di Finanza.

Tra gli arrestati ci sono un boss della ‘ndrangheta e un noto imprenditore del gioco on line collegato a clan camorristici. Sequestrati beni mobili e immobili per decine di milioni di euro.

Le ordinanze sono state messe dal Gip del Tribunale di Roma e per tutti gli indagati la contestazione è l'associazione a delinquere a carattere trasnazionale volta a commettere una serie indeterminata di reati attraverso una rete illegale di gioco on line, aggirando, in tal modo, la normativa di settore e omettendo fraudolentemente il versamento dei tributi erariali per la concessione di gioco, al fine di realizzare plurime truffe ai danni dello Stato.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI