Home . Fatti . Cronaca . Omicidio Guerrina, padre Graziano agli arresti domiciliari in un convento di Roma

Omicidio Guerrina, padre Graziano agli arresti domiciliari in un convento di Roma

CRONACA
Omicidio Guerrina, padre Graziano agli arresti domiciliari in un convento di Roma

Padre Graziano in un'immagine della trasmissione di Rai Tre 'Chi l'ha visto?'

E' stato trovato il braccialetto elettronico per padre Graziano, il sacerdote congolese sotto processo ad Arezzo per l'omicidio di Guerrina Piscaglia. Lunedì 1° febbraio Gratien Alabi, questo il nome del prete accusato della sparizione della donna di Ca' Raffaello, lascerà il carcere di Arezzo, dove si trova dal 23 aprile scorso, per essere trasferito a Roma. La concessione degli arresti domiciliari con l'applicazione del braccialetto elettronico era stata stabilita dal Tribunale del Riesame di Firenze l'8 dicembre scorso.

Padre Graziano sconterà gli arresti domiciliari in attesa della conclusione del processo davanti alla Corte di Assise di Arezzo nel convento dei Premostratensi della Capitale. La notizia del trasferimento nel convento romano è emersa oggi durante l'udienza della Corte di Assise di Arezzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.