Home . Fatti . Cronaca . Droga, inseguimento in mare al largo di Bari: sequestrata mezza tonnellata marijuana /Video

Droga, inseguimento in mare al largo di Bari: sequestrata mezza tonnellata marijuana

CRONACA
Droga, inseguimento in mare al largo di Bari: sequestrata mezza tonnellata marijuana /Video

Oltre mezza tonnellata di marijuana, trasportata su un gommone diretto sulle coste pugliesi, è stata sequestrata dai finanzieri delle unità del Reparto operativo aeronavale di Bari, chiamato a contrastare i traffici illeciti via mare diretti in Puglia, in collaborazione con quelle del Gruppo aeronavale di Taranto specializzato in operazioni a largo raggio nonché Centro di coordinamento locale per l’operazione “Triton” dell’Agenzia Europea Frontex e del Gruppo esplorazione aeromarittima di Pratica di Mare, impiegato nella sorveglianza aerea nei vari teatri operativi nazionali ed esteri. La droga, se fosse giunta al mercato al dettaglio, avrebbe fruttato all’organizzazione criminale oltre 5 milioni di euro.

L’allarme è scattato nella tarda mattinata di martedì scorso, quando un velivolo ha avvistato un gommone di quasi 10 metri di lunghezza e dotato di due potenti motori fuoribordo, che, a oltre 100 chilometri al largo delle coste italiane, si dirigeva a velocità sostenuta verso la provincia barese. Sul posto si sono quindi dirette delle motovedette per effettuare un controllo, ma vedendole, il gommone ha invertito la rotta puntando verso le coste nel tratto di confine tra Albania e Montenegro, aumentando la velocità. E' partito così un inseguimento, durante il quale gli scafisti si sono liberati dell’intero carico di droga, gettandolo in mare. I fuggitivi sono scappati verso le acque territoriali albanesi e montenegrine: le autorità straniere sono state allertate e hanno attivato le ricerche del mezzo con i propri dispositivi di polizia. Durante il rientro, le unità navali della guardia di finanza sono riuscite a recuperare quasi completamente il carico di cui si erano disfatti i trafficanti in fuga, decine di grossi involucri galleggianti.

Nella stessa giornata già un altro gommone, diretto verso le coste albanesi, era stato fermato al largo delle coste salentine adriatiche. A bordo del gommone erano state trovate numerose taniche piene di benzina e gli occupanti, che dichiaravano di essere di nazionalità albanese e di aver da poco acquistato il natante in Italia, risultavano sprovvisti di documenti personali e del mezzo. I due sono stati denunciati e il mezzo e il combustibile sono stati sequestrati.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.