Home . Fatti . Cronaca . Bimbo picchiato da animatore in campo estivo: parroco a processo

Bimbo picchiato da animatore in campo estivo: parroco a processo

CRONACA
Bimbo picchiato da animatore in campo estivo: parroco a processo

Immagine di repertorio (Fotogramma)

Non avrebbe impedito ad un animatore, all'epoca minorenne, di picchiare un ragazzino di 12 anni durante un campo estivo organizzato da una parrocchia nel mantovano tra il 4 e il 7 luglio scorso, in una località montana del Trentino, nel Tesino. Questa l'accusa rivolta al parroco secondo cui, ''avrebbe assistito alle aggressioni, ma non avrebbe fatto nulla per fermare l’animatore e non lo avrebbe neppure denunciato''. E' quanto si legge in un articolo pubblicato su 'Il Corriere del Trentino''.

''I genitori, difesi dall’avvocato Giorgio Ughetti del foro di Mantova -si legge sul quotidiano- hanno presentato formale denuncia in Procura e la Pm Alessia Silvi, dopo una serie di accertamenti, ha chiesto e ottenuto un decreto penale di condanna di 9.375 euro a carico del parroco''.

Per il dodicenne ''doveva essere la prima vacanza lontano da casa. Ma per lui, dodici anni appena, il campo estivo si è trasformato in un vero incubo -scrive il quotidiano- Ha pagato caro la sua vivacità. Accusato di essere indisciplinato e forse poco ubbidiente, almeno agli occhi degli assistenti, sarebbe finito nel mirino di un animatore, anche lui minorenne, 17 anni, che l’avrebbe picchiato più volte e costretto a dormire su alcune tavole di legno''.

''Secondo la Procura di Trento -si legge ancora su 'Il Corriere del Trentino- che, subito dopo la denuncia, ha aperto un fascicolo d’indagine, l’animatore avrebbe 'punito' il dodicenne con pugni sulle braccia e sulle gambe. Le aggressioni sarebbero avvenute anche davanti agli altri compagni e in alcune occasioni alle 'punizioni' avrebbe assistito anche il parroco, responsabile del campo estivo''.

''Il ragazzino, spaventato e dolorante -racconta il quotidiano- il giorno dopo è corso dalla cuoca e le ha chiesto il cellulare in prestito, poi ha chiamato i genitori. 'Venite a prendermi' ha detto loro raccontando delle punizioni subite. I genitori sono andati subito a ritirarlo dal campo scuola e lo hanno accompagnato in ospedale dove i medici gli hanno riscontrato ecchimosi diffuse su gambe e braccia guaribili in una ventina di giorni''.

''Il parroco -conclude il quotidiano- è accusato di lesioni e abuso di mezzi di correzione. Nei giorni scorsi si è aperta l’udienza, ma è stata rinviata. La Pm ha citato 15 testi. I genitori del dodicenne si sono costituiti parte civile. L’animatore verrà giudicato dal tribunale dei minori''.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI