Home . Fatti . Cronaca . Coltiva marijuana in casa e dimentica candela accesa, salvato da incendio ma arrestato

Coltiva marijuana in casa e dimentica candela accesa, salvato da incendio ma arrestato

CRONACA
Coltiva marijuana in casa e dimentica candela accesa, salvato da incendio ma arrestato

(Fotogramma)

Aveva adibito l'appartamento che apparteneva alla nonna, ormai defunta, a serra per la coltivazione di marijuana, ma una banale dimenticanza ha fatto fallire il suo progetto, mandandolo dietro alle sbarre. E' accaduto a Milano a un 26enne, che è stato arrestato.

Il giovane, noto alle forze di polizia, è uscito dall'appartamento in zona San Siro dimenticando una candela accesa, che ha dato origine a un rogo. Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco che, dopo aver riportato la situazione alla normalità, hanno proceduto all'ispezione dei locali. Nel soggiorno è stata trovata una serra completa di rivestimento termico e riflettente, termostati, igrometri e impianti di illuminazione e ventilazione, oltre a cinque piante alte oltre un metro e mezzo. Nell'appartamento, inoltre, c'erano 120 grammi di marijuana già pronta per essere smerciata.

Dagli accertamenti, i carabinieri del comando provinciale di Milano sono riusciti a risalire al proprietario, che nel frattempo era rientrato nella casa in cui vive, poco distante. Raggiunto dai militari, l'uomo è stato trovato in possesso di oltre 10 grammi tra ketamina, hashish e marijuana già suddivisi in dosi. Per lui sono scattate le manette.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI