Home . Fatti . Cronaca . Gassmann contro Emanuele Filiberto: "Lancia il sasso e nasconde la mano, come il nonno"

Gassmann contro Emanuele Filiberto: "Lancia il sasso e nasconde la mano, come il nonno"

CRONACA
Gassmann contro Emanuele Filiberto: Lancia il sasso e nasconde la mano, come il nonno

Emanuele Filiberto e Alessandro Gassmann (Foto Fotogramma)

"Emanuele Filiberto scrive 'partigiani parassiti' poi cancella il tweet... Lancia il sasso e nasconde la mano,come il nonno x leggi razziali". Alessandro Gassmann, su Twitter, se la prende con quel post apparso sul profilo Emanuele Filiberto. Apparso perché il principe di Savoia dice di non aver mai scritto, il primo maggio, quel messaggio ma di essere stato vittima di un hacker: "Qualcuno è entrato nel mio account e ha mandato articolo su partigiani volendo cavalcare la diatriba sulla mia visita a Noto! Mi dispiace!", ha sottolineato.

Ma l'attore romano, nonostante gli venga fatto notare che Emanuele Filiberto affermi di non aver mai scritto una cosa del genere, rincara la dose: "Vigliacchi per tradizione di famiglia". In altri post, gli utenti gli ricordano anche "Mafalda di Savoia morta a Buchenwald. Studia!" e il fatto che il re che promulgò le leggi razziali nel 1938 volute da Benito Mussolini fu Vittorio Emanuele III, bisnonno di Emanuele Filiberto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.