Home . Fatti . Cronaca . Diventa un caso il video con i bimbi che contano i topi, Raggi a Tor Bella Monaca /Guarda

Diventa un caso il video con i bimbi che contano i topi, Raggi a Tor Bella Monaca

CRONACA
Diventa un caso il video con i bimbi che contano i topi, Raggi a Tor Bella Monaca /Guarda

(Fermo immagine da video YouTube/La Fiera dell'Est)

Visita della sindaca di Roma Virginia Raggi oggi a Tor Bella Monaca per verificare quanto denunciato in un video pubblicato su Youtube da 'La Fiera dell'Est' e rilanciato da alcuni siti in cui si vedono i bambini fare la conta dei topi. ''Sulla base di questa segnalazione ci siamo immediatamente attivati. Questa mattina sono arrivati subito dei camion dell'Ama che hanno ripulito la zona. Ovviamente però questo intervento non basta, non intendiamo fare un intervento spot che non serve a nessuno'', ha detto a Sky Tg24 la sindaca.

''Questa mattina - ha spiegato - con il presidente del Municipio, con l'assessore e con l'assessore del Municipio già abbiamo creato un piccolo pool per gestire questa situazione e dargli continuità. Purtroppo - ha proseguito - i bambini sono costretti a vivere e giocare in queste condizioni, non solo i bambini: qui abbiamo moltissime persone che vivono nel degrado''.

I cittadini ''ci hanno chiesto proprio questo, di non fare la solita passerella, perché evidentemente" sono "abituati a questo, a politici che vengono, vanno, fanno appunto la passerella, magari risolvono nell'immediatezza il problema e poi lasciano la città comunque nella solita zona di abbandono. Non è questo che dobbiamo fare e vogliamo fare, quindi partiamo da qui per ricominciare a ristabilire un po' l'ordine e la normalità''.

Per Ama ''chiediamo il rispetto dei contratti, il contratto di servizio dovrà essere modificato. Una delle prime cose che intendo inserire - ha annunciato - sono delle penali per i dirigenti, se il servizio non viene compiuto correttamente i primi responsabili sono i dirigenti, quindi questa cosa deve essere messa nero su bianco''. ''Poi - ha spiegato - c'è un'altra partita che è quella del decoro, non solo la pulizia e i rifiuti, tutto il decoro deve essere curato''.

Dopo il blitz a Tor Bella Monaca, la sindaca su Facebook ha sottolineato: ''Ringrazio i ragazzi di Tor Bella Monaca per la segnalazione. Il cambiamento comincia dalla collaborazione tra cittadini ed istituzioni. Ps. Continuate a mandare le vostre segnalazioni di degrado, anche su Twitter con l'hashtag #RomaPulita: è il nostro obiettivo e tutti insieme possiamo raggiungerlo''.

Stamattina in un altro post sempre sul social network, Raggi ha scritto: "Tra le priorità programmatiche del M5S condivise insieme ai cittadini c'è l'emergenza rifiuti. Non a caso. E il perché è sotto gli occhi di tutti". "Non appena insediati ci siamo messi al lavoro: in meno di due settimane - ha spiegato - ho incontrato il presidente di Ama Fortini, chiedendo che l'azienda fornisse report quotidiani e settimanali e dato immediatamente disposizioni all'assessora alla Sostenibilità ambientale Paola Muraro di avviare un piano di pulizia straordinario (che poi dovrebbe essere la normalità) in alcuni quartieri della città".

"In alcune zone il risultato è stato immediato - ha continuato Raggi - mentre altre versano ancora in un degrado che Roma certamente non merita. Il caso della conta dei topi di alcuni bambini nel quartiere di Tor Bella Monaca è scioccante".

"Fa male invece ricevere segnalazioni, come quelle che provengono in queste ore dal quartiere Prati, di cassonetti vuoti e rifiuti a terra (inclusi forni da cucina e vasche da bagno). Sabato - ha affermato la sindaca della Capitale - era stato pulito ogni angolo, ma l'inciviltà di alcuni ha prevalso sul bene della nostra città. Sarò chiara: a chi crede di poter trattare Roma come una pattumiera consiglio prudenza, perché nei prossimi giorni con la giunta metterò al vaglio l'ipotesi di un duro incremento delle sanzioni nei confronti di chi si macchia di comportamenti lesivi per le persone e l'ambiente".

Raggi chiede "la collaborazione a tutti i romani per mantenere pulita la città e rispettare le regole di convivenza civile, che sono alla base del senso di comunità che vogliamo re-introdurre nella Capitale. Dalla prossima settimana verrà incrementato il servizio di controllo per il conferimento dei rifiuti domestici e quelli delle utenze commerciali. Per anni i partiti hanno tolto ogni speranza alla nostra città. Ora, noi, quella speranza a Roma abbiamo il dovere di restituirgliela", ha concluso.

Da Anagnina a Prati la mappa dell'emergenza

Gli abitanti del centro: "Topi a Tor Bella Monaca? Sono anche qui"

Morsi da un topo, ecco cosa si rischia

Non solo topi, dai maiali ai cinghiali ecco lo 'zoo' dei cassonetti

Rifiuti, accordo con i sindacati: revocato sciopero Ama

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.