Home . Fatti . Cronaca . Istigò a jihad su Facebook, assolto perché il fatto non sussiste

Istigò a jihad su Facebook, assolto perché il fatto non sussiste

CRONACA
Istigò a jihad su Facebook, assolto perché il fatto non sussiste

(Fotogramma)

La Corte d'Assise di Pisa ha assolto, perché il fatto non sussiste, il marocchino Jalal El Hanaoui, 26 anni, abitante a Ponsacco (Pisa), dall'accusa di istigazione alla jihad tramite Facebook.

Il pm aveva chiesto una condanna di 8 anni di carcere, la difesa aveva chiesto l'assoluzione. La Procura ha annunciato ricorso in appello.

La sentenza è arrivata in serata. La lunga giornata al palazzo di giustizia era cominciata stamani con un falso allarme bomba.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI