Home . Fatti . Cronaca . Mantova, picchiato a sangue mentre appende volantino per sciopero Fit Cisl

Mantova, picchiato a sangue mentre appende volantino per sciopero Fit Cisl

CRONACA
Mantova, picchiato a sangue mentre appende volantino per sciopero Fit Cisl

(FOTOGRAMMA)

Stava appendendo un volantino per lo sciopero regionale a seguito dei fatti di Piacenza, picchiato a sangue delegato Fit Cisl della cooperativa Magsolution. E' successo questa mattina a Castelbelforte, nel mantovano, nel magazzino dell'azienda Sirap.

"A scatenare la violenza - spiega Dino Perboni, segretario generale aggiunto Cisl Asse del Po - è stato il fatto che il delegato stava appendendo un volantino che proclamava lo sciopero regionale per il 30 settembre, dopo i fatti tremendi accaduti a Piacenza, dove un lavoratore operante per la Gls è morto".

Emmanuele Monti, segretario responsabile del presidio Fit Cisl Mantova, aggiunge che stanno pensando di realizzare un'iniziativa davanti all'azienda, "a sostegno del delegato e dei lavoratori" della Cooperativa Magsolution.

Dura condanna da parte della Cisl Lombardia. "Ancora un episodio - dice Osvaldo Domaneschi, segretario generale Cisl Lombardia - di gravità inaudita. Si usa la violenza per impedire l'attività sindacale e l'esercizio di un diritto. Simili fatti accadono sempre più spesso, soprattutto in realtà che si spacciano per cooperative”.

Domaneschi conclude chiedendo "con urgenza" l'avvio di un tavolo con Regione Lombardia per "fare fronte comune" e rilanciare il protocollo sottoscritto nel marzo 2015 con le tre centrali cooperative, affinché il mondo della cooperazione torni ad essere "quello regolamentato" e non "una realtà di soprusi, sfruttamento e anche violenza”.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI