Home . Fatti . Cronaca . Vaccini, annullata proiezione 'Vaxxed' in Senato

Vaccini, annullata proiezione 'Vaxxed' in Senato

CRONACA
Vaccini, annullata proiezione 'Vaxxed' in Senato

Le polemiche hanno fermato la proiezione in Senato del discusso documentario 'Vaxxed: from cover-up to catastrophe' di Andrew Wakefield e Del Bigtree, che porta avanti la tesi del legame tra vaccini e autismo, in programma il 4 ottobre all'interno di un evento promosso dal senatore Bartolomeo Pepe, prima M5S e oggi nel gruppo Gal. Lo comunica il una nota il Senato.

"Dopo le precisazioni dell'Amministrazione e la moral suasion esercitata dal presidente del Senato Pietro Grasso - riporta il comunicato - il Presidente del Gruppo Gal, al quale appartiene il senatore Pepe, ha comunicato la revoca della richiesta di utilizzo della Sala Convegni di Piazza Capranica. Pertanto, l'iniziativa organizzata dal Senatore Pepe, con la proiezione di parti del film documentario 'Vaxxed', non avrà più luogo".

"E' prioritario valutare i rischi di campagne antiscientifiche". Questo il monito lanciato dal presidente del Senato Pietro Grasso, in merito alle polemiche suscitate dall'annunciata proiezione del film-documentario, poi stoppata anche dopo la 'moral suasion' esercitata dallo stesso presidente, come si legge in una nota di Palazzo Madama. "Io ho sempre seguito i consigli del mio medico di famiglia e invito tutti i cittadini a fare altrettanto con fiducia", aggiunge Grasso in una comunicazione ufficiale.

"Ogni giorno - spiega - le sale messe a disposizione dal Senato ai gruppi parlamentari vengono utilizzate per iniziative, conferenze stampa e incontri pubblici promossi dai gruppi stessi o da singoli senatori. Non è tra i miei poteri di presidente esercitare controlli preventivi su tali iniziative politiche, che avvengono sotto la esclusiva responsabilità di chi le organizza".

"A proposito dell'iniziativa contro i vaccini - puntualizza Grasso - personalmente condivido l'allarme lanciato dall'Istituto superiore di sanità, dalla Commissione Sanità del Senato e dalla comunità scientifica internazionale. In particolare, condivido pienamente il timore sui danni alla salute che potrebbero essere provocati da teorie improvvisate e respinte dalla comunità scientifica internazionale". Come quella sulla presunta correlazione fra autismo e vaccinazione contro morbillo, parotite e rosolia, avanzata dal medico Andrew Wakefeld, successivamente radiato dall'Ordine per avere pubblicato uno studio giudicato privo di fondamento.

In un'altra nota precedente all'annullamento della proiezione, "in relazione al convegno Vaxxed organizzato dal senatore Pepe", Palazzo Madama ha tenuto a sottolineare che "tale iniziativa non ha il patrocinio del Senato, e la Sala convegni di piazza Capranica è a disposizione dei senatori i quali si assumono la responsabilità personale esclusiva e diretta delle iniziative che intendono svolgervi. Gli uffici non possono esercitare controlli di merito o di opportunità sui contenuti dei dibattiti o sulle opinioni degli oratori, salvo motivi di ordine pubblico o di violazione della legge penale".

"Peraltro, anche su direttiva della Presidenza del Senato, gli uffici raccomandano che i convegni si svolgano con le garanzie del libero dibattito dove non debba prevalere una sola tesi, ma tutte le opinioni possano essere ospitate. E' una raccomandazione rimessa alla sensibilità degli organizzatori", prosegue l'Amministrazione.

"Diversa è la questione dei patrocini delle iniziative - conclude - che invece sono sottoposti a un'istruttoria rigorosa di merito, che implica anche criteri di opportunità, in quanto coinvolge l'Istituzione. Si sottolinea pertanto che l'iniziativa del senatore Pepe, compresa la proiezione di parti del film documentario Vaxxed, non ha in alcun modo il patrocino del Senato".

Contro il film anti-vaccini in Senato si era espresso anche il Comitato scientifico dell'Istituto superiore di sanità (Iss), massimo organo tecnico-scientifico del Servizio sanitario nazionale. Che in una nota aveva sottolineato "sconcerto e indignazione per l'iniziativa promossa dal senatore Bartolomeo Pepe di proiettare, per la prima volta in Europa, il prossimo 4 ottobre, in un luogo istituzionale quale Santa Maria in Aquiro del Senato della Repubblica italiana, il film 'Vaxxed from cover-up to catastrophe', i cui contenuti sono totalmente antiscientifici e remano nella direzione contraria alla tutela della salute pubblica".

L'iniziativa del senatore "è tanto più grave se si pensa al calo di oltre il 5% delle coperture vaccinali che si è verificato recentemente e che ha portato il nostro Paese sotto la soglia di sicurezza. Il film - ricorda l'Iss - è diretto da Andrew Wakefeld, il medico che fu radiato dall'Ordine per aver pubblicato uno studio che metteva in relazione con l'autismo la vaccinazione contro il morbillo, la parotite e la rosolia, e che è stato giudicato falso perché completamente privo di evidenze scientifiche".

"Prestare un luogo istituzionale, in collegamento diretto streaming con l'autore, per sostenere tesi confutate da tutta la comunità scientifica su un argomento così delicato che riguarda la sicurezza soprattutto delle categorie più fragili come bambini e anziani, significa usare le istituzioni per promuovere menzogne a danno della salute pubblica. Iniziative del genere, oltre a coltivare ignoranza e a promuovere uno scetticismo infondato, mettono a rischio il risultato ottenuto da anni di campagne vaccinali il cui valore etico è indiscutibile e facilmente traducibile nel risparmio dei costi sanitari, ma soprattutto di migliaia di vite umane", concludono gli esperti del Comitato scientifico dell'Iss.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI