Home . Fatti . Cronaca . Strada un po' meno pericolosa, incidenti in calo del 28,2%

Strada un po' meno pericolosa, incidenti in calo del 28,2%

Aumento, però, nella fascia tra 0 e 4 anni: necessarie più attenzione dei genitori e più chiarezza dei produttori di dispositivi per la sicurezza

CRONACA
Strada un po' meno pericolosa, incidenti in calo del 28,2%

Immagine di repertorio (Fotogramma)

"In Italia calo del 28,2 % del numero di bambini e giovani (da 0 a 24 anni) che hanno subìto un incidente stradale, passando dal 2010 al 2015, da 80.256 a 57.584". Un’elaborazione del Centro Studi Continental su base Istat, analizzando i dati a disposizione suddivisi per fascia di età, mostra che questo risultato potrebbe essere migliorato.

Secondo il report, durante il quinquennio preso in considerazione, sono in calo "quasi tutte le categorie analizzate: i bambini da 5 a 9 anni (-8,3%), i bambini da 10 a 14 anni (-19,7%), quelli da 15 a 19 anni (-37,8%) ed i giovani da 20 a 24 anni (-26,5%). La categoria che invece registra un aumento del numero di chi ha subìto danni in un incidente stradale è quella dei bimbi da 0 a 4 anni (+6,4% dal 2010 al 2015). Questo aumento può essere dovuto ad una minore attenzione da parte di chi trasporta i bimbi ed anche all’uso errato dei dispositivi obbligatori per il trasporto in auto dei bambini da 0 a 4 anni".

"Per questo è necessario che alla maggiore complessità dei dispositivi adottati sulle auto per il trasporto dei bimbi più piccoli - continua il centro studi Continental - corrisponda da un lato una maggiore attenzione da parte dei genitori e dall’altro anche una maggiore chiarezza nella modalità di utilizzo da parte delle aziende produttrici".