Home . Fatti . Cronaca . Festa di Roma, Veronesi: "Gli attori? La maggioranza sono 'cani'" /Video

Festa di Roma, Veronesi: "Gli attori? La maggioranza sono 'cani'"

CRONACA
Festa di Roma, Veronesi: Gli attori? La maggioranza sono 'cani' /Video

(Foto AdnKronos)

E' quasi pronto il suo prossimo film, 'Non è un paese per giovani' che prende il titolo dalla trasmissione che conduce su RaiRadio2, ma Giovanni Veronesi continua a fare provini e ne ha fatti alcuni per gioco alla Festa del cinema di Roma nello stand di RaiRadio2. "Ci sono attori cani, tremendi ai quali al posto del cestino gli darei il 'ciappi', però questi mi fanno tenerezza per quanto sono stonati - ha raccontato Veronesi nell'intervista in diretta Facebook all'Adnkronos - Quelli che mi stanno sulle palle sono quelli presuntuosi che non reggo e ce ne sono molti famosi. Ma non possono fare il nome con alcuni c'ho anche lavorato. Non hanno capito che il successo è casuale, è un'alchimia che se rivivi 10 volte la stessa vita non riesci a riprodurre. La maggior parte degli attori sono cani, l'85% sono stonanti e non sanno recitare. Solo il 15% sono bravini e eccellenti, il resto sono tutti cani".

Ma quale spaccato umano è venuto fuori da questo esperimento dei provini durante la trasmissione 'Non è un paese per giovani"? "Non sono un sociologo quindi non riesco a tirare le somme, ma facendo addirittura un provino al giorno per un anno ho capito che i ragazzi non vengono ascoltati. Il problema è che nessuno li ascolta. Andando in giro per le scuole - ricorda il regista di 'Manuale d'amore' - mi sono reso conto che, a parte fare gli attori che è una succursale umana, nessuno fa delle domande ai ragazzi ma tutti gli vogliono dargli delle risposte. C'è invece un modo privato affascinante nel quale mi piace entrare e a cui cerco di dare spazio".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI