Home . Fatti . Cronaca . Mai lavare i piatti a mano: ecco perché

Mai lavare i piatti a mano: ecco perché

CRONACA
Mai lavare i piatti a mano: ecco perché

Foto di repertorio (Fotogramma)

Lavare i piatti dopo pranzo o dopo cena è quasi una tortura. Magari qualcuno ci si rilassa, ma per la maggior parte è l'ultima cosa che si vorrebbe fare alla fine della giornata. Per chi non ha la lavastoviglie purtroppo è una necessità, ma non di rado capita che anche chi possiede questo elettrodomestico perché pensa di far prima o per non si sa quale altro motivo preferisce lavarli a mano. Perché prima di mettere in lavastoviglie posate, pentole e bicchieri sporchi siamo abituati a togliere lo sporco in eccesso con una pezzetta o una spazzola.

Secondo un gruppo eterogeneo di esperti - si legge sul 'Washington Post' - tra cui Consumer Reports (magazine Usa pubblicato dall'Unione dei consumatori) "dovremmo lasciare fare alla lavastoviglie il proprio lavoro". Questi elettrodomestici di fondo sono infatti costruiti ormai a risparmio energetico e idrico ed è davvero molto difficile batterli con il lavaggio a mano se, ovviamente, lo sporco in eccesso viene rimosso (se serve...), la lavastoviglie viene caricata bene e viene avviata a pieno carico.

Piatti e posate sempre brillanti? Ecco come caricare (bene) la lavastoviglie

Forse sembra incredibile ma, usando la lavastoviglie, si utilizza il 25% in meno di acqua e il -12% di energia elettrica. E il ciclo di lavaggio (con cestelli sempre più all'avanguardia e getti d'acqua incrociati) non potrà mai essere paragonato a quello che facciamo utilizzando l'acqua corrente: lavando a mano i piatti insomma verranno meno puliti. Noi difficilmente riusciamo 'sottoporre' le nostre mani a 60 gradi e più se non per pochi secondi.

Ma c'è di più. Perché secondo gli esperti, lavare prima le stoviglie quando sono molto sporche non serve neanche più se si è in possesso di un modello recente, perché quasi tutte hanno dei sensori in grado di cambiare la 'forza' del lavaggio a seconda che il contenuto sia più o meno incrostate.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI