Home . Fatti . Cronaca . Radio Maria, parla padre Cavalcoli: "Frainteso, non chiedo scusa"

Radio Maria, parla padre Cavalcoli: "Frainteso, non chiedo scusa"

CRONACA
Radio Maria, parla padre Cavalcoli: Frainteso, non chiedo scusa

Padre Giovanni Cavilcoli (Youtube /Cooperatores Veritatis)

"Sono stato frainteso". Padre Giovanni Cavalcoli, il domenicano sospeso da Radio Maria dopo le affermazioni alla trasmissione dell'emittente radiofonica legate al terremoto come 'castigo divino per le unioni civili', interpellato dall'Adnkronos, premette che gli è stato chiesto dal suo ordine "di non trattare più dell'argomento e di stare in silenzio", tuttavia, tiene a chiarire di essere stato "frainteso" nel suo argomentare.

Incalzato, anche dopo la condanna del Vaticano e dei vescovi delle zone colpite dal terremoto, sulla possibilità che nonostante le sue convinzioni possano arrivare delle scuse agli sfollati, come ha fatto l'emittente con la quale collabora, padre Cavalcoli fa una considerazione: "Sono stato frainteso nelle mie argomentazioni e proprio per questo non ho da chiedere scusa a nessuno".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI