Home . Fatti . Cronaca . Efficacia del canrenone contro l’ipertensione, in arrivo lo studio 'Escape'

Efficacia del canrenone contro l’ipertensione, in arrivo lo studio 'Escape'

CRONACA
Efficacia del canrenone contro l’ipertensione, in arrivo lo studio 'Escape'

Circa 2/3 dei pazienti, nonostante siano già in trattamento, non raggiungono il corretto livello di pressione arteriosa: va quindi studiato un nuovo piano terapeutico. Parte da questa premessa lo studio Escape (Efficacy and Safety of Canrenone as Add-on in Patients With Essential Hypertension), in fase di pubblicazione, che sarà presentato nei dettagli il 18 dicembre a Roma, in occasione del congresso della Società italiana di cardiologia. Uno studio condotto da ricercatori italiani col supporto della società farmaceutica belga Therabel. Se ne è parlato al 'Fast Track to Cardiology Practice 2016', il congresso interregionale di Lombardia, Piemonte, Liguria e Valle D’Aosta che ha radunato a Baveno (Verbania).

"La scelta degli antagonisti recettoriali dell’aldosterone nel campo dell’ipertensione arteriosa è un fenomeno nuovo sul quale si stanno raccogliendo dati a livello globale – spiega Giovanni Vincenzo Gaudio, coordinatore nazionale dello studio Escape, dando qualche anticipazione – I risultati sono positivi. Sono stati arruolati 189 pazienti in un trattamento di breve periodo di 90 giorni, confrontando i risultati del canrenone a 50 mg e a 100 mg e verificando anche la sicurezza dal punto di vista metabolico. Rispetto ad altre terapie, con l’uso del canrerone si contrasta la possibilità di un escape dell’aldosterone, bloccando a valle il sistema renina-angiotensina-aldosterone".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI