Home . Fatti . Cronaca . #Pontifex80, gli 80 anni social di Papa Francesco su Twitter

#Pontifex80, gli 80 anni social di Papa Francesco su Twitter

CRONACA
#Pontifex80, gli 80 anni social di Papa Francesco su Twitter

(Afp)

Ottant'anni social per papa Francesco.Tutti potranno fare il 'buon compleanno' al Pontefice. Bergoglio festeggerà gli 80 anni sabato prossimo. Alle 8, nella Cappella Paolina, il Pontefice presiederà una concelebrazione eucaristica con i cardinali che risiedono a Roma. E la mattinata, come informa il Vaticano, sarà piena di impegni. Francesco riceverà, infatti, il Presidente maltese, il Prefetto della Congregazione per i Vescovi, il vescovo di Chur, in Svizzera, e la comunità di Nomadelfia. Agenda a parte, il Pontefice potrà leggere anche gli auguri della gente comune. Chiunque, infatti, potrà fare gli auguri a papa Francesco. Basterà inviare una mail, creata appositamente per gli 80 anni del Pontefice in varie lingue.

Il 'buon compleanno' a Bergoglio potrà essere fatto persino in latino (Papafranciscus80@vatican.va) e naturalmente in spagnolo e portoghese, in italiano, in inglese; in francese; in tedesco e in polacco. E per un papa social è stato creato anche l'hashtag #Pontifex80.

Il Papa sarà festeggiato anche a Casa Santa Marta dove ha scelto di vivere da quando è salito al soglio di Pietro. E come ogni anno, dalla gelateria ufficiale della domus, Hedera, arriverà per Bergoglio un dolce sorpresa - una torta bio a basso contenuto calorico - di Francesco Ceravolo. Certamente arriveranno al Papa, come ogni anno, gli auguri affettuosi del Pontefice emerito. Per il resto, la giornata di Francesco, per dirla con il Vaticano, sarà "normale". Gli auguri a Francesco arriveranno da tutto il mondo e da tutte le fedi. Non mancheranno regali, doni a volte particolarissimi che vengono destinati alla beneficenza o, in caso di cibo, donati agli istituti religiosi o alle mense dei poveri.

I doni di maggior valore economico o artistico solitamente sono destinati ai musei vaticani, alla biblioteca o alle sacrestie. Il Pontefice però è letteralmente sommerso di doni. Doni di capi di Stato, di ambasciatori, pensieri stravaganti di fedeli e pellegrini che affollano piazza San Pietro nel corso delle udienze generali. Si ricordano le miniature più estrose che rappresentano coccodrilli, tartarughe ed elefanti. Il ricavato degli oggetti venduti viene destinato alla carità del Papa. Tra gli oggetti più curiosi che sono stati regalati al Papa argentino, persino una miniatura che lo ritrae con in mano il famoso borsone di pelle nera con i documenti, inseparabile in tutti i viaggi apostolici. A Bergoglio è stato regalato davvero di tutto: dal poncho alla 'bombilla', recipiente per il mate, la bevanda argentina; a Francesco hanno regalato anche tablet e cellulari.

Al Papa è stata regalata anche una bicicletta elettrica da postino (dono delle Poste). Indimenticabile la storia legata alla Renault 4, dono a Francesco di un parroco veronese - fondatore della Onlus Ancora - don Renzo Zocca. L'auto è ufficialmente una papamobile, targata SCV1 ed è stata sistemata nel padiglione delle carrozze, all’interno dei Musei Vaticani. Si racconta che per i piccoli spostamenti all'interno del Vaticano di tanto in tanto sia stata utilizzata dallo stesso Bergoglio. Chissà. Don Renzo, che è anche presidente dell'associazione Amici del Presepio, ha in serbo un nuovo dono per il Pontefice in occasione degli 80 anni. Glielo porterà personalmente la prossima settimana.

"A papa Francesco - racconta don Renzo Zocca - porterò in dono il presepe realizzato da un artista bolognese all'interno di una conchiglia con la rappresentazione della Sacra Famiglia. Una cosa che gli farà piacere sentire è che non ci sono solo preti narcisi e legati al denaro. Ci sono anche sacerdoti che hanno fatto la scelta di vivere con e per i poveri. Proprio come ci chiede sempre il Pontefice. Preti con i piedi per terra".

Alcuni regali al Papa da alcune settimane sono finiti nella speciale 'riffa' di beneficenza voluta da Francesco, arrivata alla quarta edizione. Il ricavato quest'anno (il costo del biglietto è di 10 euro), andrà ad aiutare le popolazioni colpite dal sisma dell'Italia centrale, così come ha voluto Bergoglio. Tra i doni, una Opel rossa (per il primo classificato), una bicicletta da corsa, una penna Montblanc e un orologio da polso. Al Papa è stata regalata anche un'amaca. Il ricavato aiuterà le popolazioni sfollate.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI