Home . Fatti . Cronaca . Papa Francesco compie 80 anni, colazione a Santa Marta con i senzatetto

Papa Francesco compie 80 anni, colazione a Santa Marta con i senzatetto

CRONACA
Papa Francesco compie 80 anni, colazione a Santa Marta con i senzatetto

(Fotogramma)

Auguri da tutto il mondo e da ogni per gli 80 anni di Papa Francesco. Più di mille messaggi, fa sapere il Vaticano, sono arrivati in latino tramite posta elettronica. Auguri anche in italiano, inglese e spagnolo. Così, con un nuovo tweet, Francesco ha ringraziato tutti per l'affetto: "Non dimenticatevi di pregare per me".

Nel giorno del suo compleanno, salutando i cardinali con i quali ha concelebrato la messa nella Cappella Paolina, il Papa ha fatto una riflessione sulla vecchiaia: "E' una parola che sembra brutta e spaventa ma è saggezza e speriamo sia così anche per me". Francesco ha quindi invitato i cardinali a pregare perché la sua "vecchiaia sia tranquilla, religiosa, feconda e gioiosa".

Bergoglio ha concluso l'omelia affermando che "un po' di umorismo aiuta ad andare avanti. Il Signore ci dia questa grazia". Da Francesco una riflessione sulla "grazia della memoria" e del "non dimenticare, che è proprio dell'amore: sempre avere sotto gli occhi tanto tanto bene che abbiamo ricevuto". La Chiesa, ha ammonito, "vuole che noi facciamo memoria. Fermati e fai memoria. Guarda indietro, guarda il cammino, per potere andare meglio avanti. La memoria dà all'anima tanta forza". E oggi "questa memoria ci fa bene perché rende più intensa la vigilante attesa del Natale".

"Ci stringiamo intorno a Lei. Tutti noi siamo qui giunti con il desiderio vivo di pregare per lei in un giorno così significativo della sua vita" ha detto il cardinale Angelo Sodano, decano del collegio cardinalizio, che con i cardinali residenti a Roma ha concelebrato la messa nella Cappella Paolina. Sodano ha rivolto gli auguri a Papa Francesco con l'esortazione "ad multos annos''.

"Noi oggi abbiamo voluto concelebrare con Lei questa Messa per ringraziare il Signore per averla scelta per questa missione e per tutto l'amore con cui Ella la sta svolgendo. Sappia che noi le siamo vicini, tanto più oggi - ha ribadito il cardinale Sodano - L'accompagnerà sempre la nostra preghiera. Con questi sentimenti oggi ci stringiamo intorno a Lei e le diciamo in coro: ad multos annos".

GLI 80 ANNI CON I SENZATETTO - Papa Francesco ha voluto festeggiare i suoi 80 anni con i poveri. E così, stamani, 8 senzatetto sono andati a Santa Marta per fare gli auguri al Pontefice.

Si tratta di due donne e sei uomini. "Sono stati accompagnati da monsignor Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa", fa sapere il Vaticano. I clochard hanno regalato a Francesco tre mazzi di girasoli che il Papa ha subito fatto sistemare nella cappellina. I senzatetto che hanno fatto visita al Papa sono di diverse nazionalità: quattro italiani, un moldavo, due rumeni e un peruviano (foto Osservatore Romano).

Il Papa, informa ancora il Vaticano, "ha invitato gli ospiti nella sala da pranzo della Domus per la colazione, sedendo accanto a loro e conversando con ognuno". Prima di congedarsi dai poveri, Francesco ha donato loro dei dolci argentini. Nella giornata del suo compleanno, "in molte mense di Roma, a nome del Papa - spiega il Vaticano - viene offerto un dolce di compleanno mentre gli ospiti di vari dormitori ricevono una busta con l'immaginetta-ricordo del Santo Natale e un piccolo dono".

Torta al mate per il compleanno del Papa, con richiamo ai migranti

GLI AUGURI DI MATTARELLA - "Santità, la felice ricorrenza del Suo compleanno mi offre la gradita opportunità di rivolgerLe, a nome del popolo italiano e mio personale, i più sentiti e calorosi auguri". Lo scrive il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, nel messaggio inviato a Papa Francesco in occasione del compleanno del Pontefice.

"Il Giubileo Straordinario della Misericordia - aggiunge - che si è da poco concluso, ha portato un messaggio di speranza e riconciliazione di formidabile intensità. Le visite di Vostra Santità in Africa, America Latina e Centrale, nel Caucaso e in diversi Paesi europei - dall’isola di Lesbo alla Svezia - hanno contribuito a rafforzare il dialogo e i vincoli di fratellanza e solidarietà fra popoli e nazioni diverse".

"Ed è proprio all’Europa - prosegue il capo dello Stato - che la Santità Vostra ha ripetutamente ricordato l’esigenza di ritrovare le proprie radici, traducendo i valori di solidarietà che caratterizzano il nostro Continente in coerenti politiche di accoglienza e apertura verso i più sfortunati, i migranti e tutti coloro che vivono, ai margini delle società, situazioni di abbandono".

"Visitando come Primate d’Italia le aree maggiormente ferite dal terremoto - sottolinea Mattarella - Vostra Santità ha infuso nelle popolazioni duramente colpite nuova forza e sincera speranza nel futuro. L’Italia Le è grata per la Sua costante vicinanza, specie nei momenti di così grande dolore".

"In questo momento così complesso della realtà internazionale, la ricorrenza del Santo Natale non cessa di esercitare la sua positiva influenza nell’orientarci verso i valori universali di pace, fraternità e concordia".

"Valori sui quali credenti e non credenti sono chiamati a riflettere attentamente nella costante ricerca di un futuro migliore. Con questi sentimenti, La prego di accogliere, Santità - conclude il presidente della Repubblica - fervidi auguri per le prossime festività natalizie, cui si uniscono tutti gli italiani, con viva ammirazione e profonda considerazione".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI