Home . Fatti . Cronaca . Gela, le due bimbe morte per strangolamento

Gela, le due bimbe morte per strangolamento

CRONACA
Gela, le due bimbe morte per strangolamento

(Fotogramma)

Gaia e Maria Sofia, le due bambine di 7 e 9 anni, uccise dalla madre a Gela, sono morte per strangolamento e per non per la candeggina ingerita. La conferma arriva dal Procuratore capo di Gela, Fernando Asaro, che ha incontrato i giornalisti per fare il punto sull'inchiesta per duplice omicidio. Proprio oggi il gip di Gela ha convalidato l'arresto per Giusy Savatta, l'insegnante di sostegno di 41 anni che ha soffocato le due figlie.

La donna, dopo le dimissioni dall'ospedale, sarà trasferita in carcere. 'Dopo avere soffocato le due figlie, la donna, come ha raccontato lei stessa agli inquirenti, avrebbe tentato il suicidio ingerendo candeggina. Poi avrebbe tentato di uccidersi con il flessibile di una doccia. Presenti alla conferenza stampa, oltre al Procuratore, anche il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Caltanissetta, Gerardo Petitto, il Comandante del Reparto Territoriale di Gela Antonio De Rosa e il tenente Francesco Ferrante.

TAG: gela, òòla, madre, de
Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI