Home . Fatti . Cronaca . Milano, maxi sequestro giocattoli pericolosi: un denunciato

Milano, maxi sequestro giocattoli pericolosi: un denunciato

CRONACA
Milano, maxi sequestro giocattoli pericolosi: un denunciato

Un maxi sequestro di oltre 400 mila giocattoli contraffatti e pericolosi, per un valore stimato sul mercato di circa 1, 5 milioni di euro, è stato effettuato dalla Polizia locale in un magazzino in zona Stephenson a Milano. Le indagini condotte dal nucleo Anti abusivismo, sotto la direzione del comandante Antonio Barbato, sono partite da un controllo in un negozio che esponeva merce pericolosa, tra cui puntatori laser vietati. Le successive verifiche hanno permesso di risalire a un magazzino nelle disponibilità del proprietario del negozio, nel quale sono stati ritrovati centinaia di scatoloni con dentro principalmente giocattoli.

Oltre 400 mila pezzi sono stati sequestrati in quanto non conformi ai requisiti previsti dal Codice del consumo e per questo pericolosi per la sicurezza e la salute dei bambini. I giocattoli non avevano documentazione fiscale attestante l’acquisto sul territorio della Ue né l'etichettatura indicante il fabbricante o altre informazioni utili a identificare il prodotto e molti sono risultati inseriti nel sistema di allerta consumatori denominato 'Rapex' in quanto pericolosi.

Il titolare dell’attività commerciale, un cittadino cinese, è stato denunciato, in qualità di produttore e importatore della merce posta in sequestro, per il reato di contraffazione (prevede la reclusione fino a 2 anni e una multa di 200 mila euro), per ricettazione (prevede il carcere fino a 6 anni) nonché per aver posto in vendita prodotti pericolosi (previsto l'arresto da 6 mesi a 1 anno e un'ammenda da 10 mila e 50 mila euro).

"Si tratta del più ingente sequestro fatto dalla Polizia Locale su giocattoli pericolosi -spiega Antonio Barbato, comandante della Polizia locale di Milano -. Per riuscire a classificare tutta la merce sono stati necessari cinque giorni di lavoro da parte del Nucleo Antiabusivismo. In occasione delle festività, purtroppo aumenta esponenzialmente l’importazione illegale di questi prodotti che non sottostanno ai controlli e alle regole di sicurezza previste dall'Unione Europea".

L'attività di vigilanza e controllo della Polizia locale "è fondamentale per togliere dal mercato prodotti dannosi per la salute - aggiunge l'assessore alla Sicurezza Carmela Rozza -. Proprio in occasione dalle feste natalizie, genitori attratti dal basso prezzo possono comprare questi giochi, purtroppo venduti anche in negozi, senza sapere che possono essere pericolosi per i loro figli. Il lavoro della Polizia locale è quello di assicurare ai consumatori prodotti non dannosi e tutelare i commercianti onesti".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI