Home . Fatti . Cronaca . La petizione choc dei neonazisti di Varese: "Anpi sia messa fuori legge"

La petizione choc dei neonazisti di Varese: "Anpi sia messa fuori legge"

CRONACA
La petizione choc dei neonazisti di Varese: Anpi sia messa fuori legge

(la petizione sul sito 'Change.org')

"Chiediamo che venga messa fuorilegge l'Anpi". E' quanto si legge nella petizione online lanciata dalla Comunità militante dei Dodici Raggi (Do.Ra.) sul sito Change.org. L'associazione neonazista con base a Caidate, frazione di Sumirago (Varese), chiede che l'Associazione nazionale partigiani d'Italia venga "chiusa fino all'ultima sezione", e non solo. La Do.Ra., che da qualche anno organizza eventi e raduni di militanti dell'estrema destra, raccoglie firme sul web anche con l'intento di processare "per crimini di guerra tutti i Partigiani ancora in vita".

La petizione choc ha subito sollevato diverse reazioni tra cui quella di uno dei soggetti più interessati, l'Anpi di Varese. "Chiedo a tutti i miei contatti di presentare formale protesta al sito", scrive su Facebook la presidente Ester de Tomasi, "prestarsi all'ospitalità di questi esseri comporta correità con una riconosciuta formazione neofascista, neonazista, razzista e xenofoba, quindi in violazione delle Leggi Scelba e Mancino. Con immediata segnalazione alla polizia postale ed alla Procura della Repubblica".

Sulla vicenda è intervenuto anche il deputato del Pd Emanuele Fiano che, definendo l'associazione come "un pericolo da contrastare senza indugi", ha chiesto "un piano serio da parte del Viminale" e l'intervento immediato del ministro dell'Interno Minniti. "Non si può tollerare questa violenza strisciante", scrive Fiano in una nota, "Qui siamo di fronte ad un tentativo di penetrazione nel tessuto sociale che va fermato per tempo. E le associazioni neonaziste come quella di Caidate vanno chiuse per incompatibilità con i nostri valori costituzionali e con il nostro ordinamento".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.