Home . Fatti . Cronaca . Roma, manifesti contro il Papa: 'France', la tua misericordia?'

Roma, manifesti contro il Papa: 'France', la tua misericordia?'

CRONACA
Roma, manifesti contro il Papa: 'France', la tua misericordia?'

"A France', hai commissariato Congregazioni, rimosso sacerdoti, decapitato l'Ordine di Malta e i Francescani dell'Immacolata, ignorato cardinali... ma n'do sta la tua misericordia?". E' il messaggio contenuto in alcuni manifesti che, con la foto di Papa Francesco, sono stati affissi a Roma. L'immagine, rilanciata sui social dal giornalista Antonio Socci, mostra un'espressione accigliata del Pontefice.


"Volgari" e indice di "strategie infantili". Padre Antonio Spadaro, direttore di 'Civiltà Cattolica' e grande amico di papa Francesco, bolla in questi termini l'attacco al Pontefice. "Noto che c'è un incremento degli attacchi al Pontefice su vari livelli perché ora si arriva a toccare l'immagine fisica del Papa facendo leva sulla gente con un gergo finto popolare che di popolare non ha nulla - osserva all'Adnkronos padre Spadaro -. La volgarità dei mezzi utilizzati indica la disperazione di questa minoranza ristretta che fa molto rumore e che fa ricorso a strategie del tutto infantili che lasciano il tempo che trovano, ma la popolarità del Papa resta a livelli altissimi e questi nuovi attacchi non gli toglieranno la serenità".

Padre Spadaro riflette sul testo e sulla matrice degli attacchi: "Si parla dell'Ordine di Malta, dei Francescani dell'Immacolata; con quei 'cardinali ignorati' c'è un palese riferimento ai 'dubia' (i quattro porporati emeriti che hanno scritto una lettera al Papa nella quale chiedono chiarimenti sull' 'Amoris Laetitia', ndr). Si tratta di tentativi di gruppi che sembrano avere buoni finanziamenti. Registro la volgarità dei mezzi utilizzati che cercano di fare leva su un finto popolare ('A Francè, ma 'ndo sta la tua misericordia?', ndr). Sfido poi a chiedere alla gente se sono al corrente delle questioni trattate" sui manifesti. "Si tratta di un nuovo pezzo della strategia di attacco che non intaccherà nè la serenità nè la popolarità del Papa", ribadisce il gesuita.

A modo di vedere del direttore di 'Civiltà Cattolica', questi attacchi "sono indice dell'incisività delle azioni portate avanti da Francesco sia a livello interno che a livello geopolitico. Il Papa è sempre stato sereno, è abituato a ricevere attacchi, a volte anche calunnie ma tutti questi attacchi si risolveranno in un aumento della sua popolarità, che è a livelli altissimi".

''Dalla mattinata di oggi agenti della Polizia Locale gruppo PICS (Pronto Intervento Centro Storico) stanno operando in diverse zone della città per rimuovere diversi manifesti abusivi affissi nella zona centro storico, sia occupando le plance comunali che i muri. Il tema degli stessi riguarda alcune frasi rivolte al Santo Padre''. Lo comunica in una nota la polizia di Roma capitale. ''Gli autori delle affissioni sono al momento sconosciuti, e non risultano pervenute denunce da testimoni. Con ausilio di personale AMA sono stati rimossi circa 200 manifesti. Domattina le ricognizioni degli agenti continueranno fino a completa rimozione''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.