Home . Fatti . Cronaca . Eni, pm Milano chiede processo per Descalzi. Il Cda: "Massima fiducia in ad"

Eni, pm Milano chiede processo per Descalzi. Il Cda: "Massima fiducia in ad"

CRONACA
Eni, pm Milano chiede processo per Descalzi. Il Cda: Massima fiducia in ad

La procura di Milano, rappresentata dai pm Fabio De Pasquale e Sergio Spadaro, ha chiesto il rinvio a giudizio per l'attuale amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, la stessa Eni e altre 10 persone nel procedimento sul presunto pagamento di tangenti in Nigeria. L'ipotesi contestata, a vario titolo, è di corruzione internazionale.

In relazione alle notizia sulla richiesta di rinvio a giudizio per la vicenda dell’acquisizione nel 2011 di una quota nella licenza denominata Opl 245 in Nigeria, il consiglio di amministrazione di Eni, "anche sulla base delle approfondite analisi legali ad oggi effettuate, ha confermato la massima fiducia sulla estraneità di Eni dalle asserite condotte corruttive per la richiamata vicenda".

Il cda "ha altresì confermato la massima fiducia nell'amministratore delegato Claudio Descalzi sull’estraneità alle condotte oggetto di indagine e in generale sul ruolo di capo azienda. Il consiglio di amministrazione ha confermato anche la massima fiducia verso la magistratura".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI