Home . Fatti . Cronaca . Codere a Lecce per il progetto 'Innamórati di Te'

Codere a Lecce per il progetto 'Innamórati di Te'

CRONACA
Codere a Lecce per il progetto 'Innamórati di Te'

Arriva a Lecce il primo appuntamento dell’anno con “Innamorati di Te”, il progetto itinerante di Codere Italia-multinazionale che opera nel settore del gioco legale, dedicato al tema della violenza sulle donne. L’incontro, gratuito e aperto a tutti, è in programma alle 10.30 presso le Officine Cantelmo, Viale M. de Pietro 12, Lecce. La Puglia purtroppo è una delle Regioni che ha registrato un incremento dei casi di violenza contro le donne, sia per quanto riguarda le discriminazioni, le violenze domestiche e sessuali, sia per i casi più estremi di femminicidio.

Recentissimo è anche l’appello lanciato dall’indagine regionale effettuata dai Servizi Sociali con il supporto dell’Osservatorio regionale delle Politiche sociali. Insieme a medici, avvocati, rappresentanti delle forze dell’ordine e associazioni locali, l’incontro vuole fornire un quadro più chiaro del fenomeno in Puglia e a Lecce. All’incontro parteciperanno: Valeria Pastorelli Vice Prefetto aggiunto, Prefettura di Lecce, Maria Antonietta Labianca, Avv. penalista e vicepresidente A.d.g.i. in rappresentanza di ''In Quanto Donna'' e Maurizio Scardia, Medico spec. Anestesia e Rianimazione, direttore Deu 118, Asl Lecce.

E ancora Carmela Scippa Stefanizzo, Past president Soroptomist Lecce, Antonella Pappadà, Avv. civilista, Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati di Lecce, Socia di A.d.u. (Associazione Avvocati per i diritti Umani), Paola Gabrieli, Assistente Sociale e coordinatrice Centro Antiviolenza Malala, Fernando Colaci, ''Fernando Colaci, Istruttore di Protezione e Difesa Personale M° di Krav Maga – Esibizione''.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.