Home . Fatti . Cronaca . 'Innamorati di te', la quinta tappa del progetto di Codere Italia a Lecce /Video

'Innamorati di te', la quinta tappa del progetto di Codere Italia a Lecce

CRONACA
'Innamorati di te', la quinta tappa del progetto di Codere Italia a Lecce /Video

Oggi a Lecce la quinta tappa di "Innamórati di te" un progetto itinerante realizzato da Codere Italia, multinazionale che opera nel settore del gioco legale che, alla vigilia della Festa delle Donne, sceglie la Puglia per presentare il progetto itinerante, partito nel giugno del 2015, e volto a sensibilizzare l’opinione pubblica ad una maggiore attenzione verso le donne.

La Puglia purtroppo è una delle Regioni che ha registrato un incremento dei casi di violenza contro le donne, sia per quanto riguarda le discriminazioni, le violenze domestiche e sessuali, sia per i casi più estremi di omicidio. Nell’ultimo anno il femminicidio ha avuto un incremento del 46%: dai 6 casi del 2015 si è passati agli 11 del 2016, cui si aggiungono 21 episodi (con un incremento del 50% rispetto all’anno precedente) di tentato femminicidio.

Un’indagine regionale effettuata dai Servizi Sociali con il supporto dell’Osservatorio regionale delle Politiche sociali, dichiara che i rischi più elevati sono in famiglia, considerata l’altissima percentuale di bambine e ragazze minorenni (oltre il 65%) prese in carico dai servizi sociali e ai centri antiviolenza pugliesi.

All'incontro di questa mattina, tenutosi presso le Officine Cantelmo di Lecce, sono intervenuti il viceprefetto Valeria Pastorelli, l'avv. Maria Antonietta Labianca di In Quanto Donna, Maurizio Scardia, responsabile del 118, Carmela Scippa Stefanizzo di Soroptomist Lecce, Antonella Pappadà, Comitato Pari Opportunità Ordine Avvocati di Lecce, Paola Gabrieli, coordinatrice Centro Antiviolenza Malala, Fernando Colaci, istruttore di Krav Maga.

Il Sindaco di Lecce Paolo Perrone ha presenziato all’apertura dell’evento sottolineando che “l'argomento che si discute oggi è una sorta di agenda civica e sociale di genere, un tema dilagante che non riguarda solo l’eclatante femminicidio ma riguarda tutte quelle violenze psicologiche che le donne subiscono negli ambiti quotidiani, dal lavoro all’amore all’amicizia".

"Porre l’attenzione su questo tema è determinante per costruire una coscienza civica di una comunità. - ha aggiunto Perrone - Mi fa piacere sapere che ad organizzare un evento di questo tipo sia un’azienda privata come Codere Italia, che si pone un quesito su come favorire la crescita cultura e sociale e quindi, da Sindaco di Lecce, non posso che rivolgere un sentito ringraziamento”

'Innamorati di Te', avvocati e medici parlano di violenza e femminicidio

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.