Home . Fatti . Cronaca . Crollo cavalcavia in A14, Cantone: "Non sembra c'entri la corruzione"

Crollo cavalcavia in A14, Cantone: "Non sembra c'entri la corruzione"

CRONACA
Crollo cavalcavia in A14, Cantone: Non sembra c'entri la corruzione

"Mi sembrerebbe che la corruzione non centri nulla". Così il presidente della Anac Raffaele Cantone in merito al crollo del cavalcavia sulla A14, avvenuto ieri nei pressi di Ancona.

"Nel caso di specie mi sembrerebbe, da quello che emerge dalle prime letture, che non sia un caso di corruzione ma sia proprio un problema tecnico all'interno dei lavori" ha detto Cantone a margine di un incontro con gli studenti del liceo scientifico Antonio Labriola di Ostia, a cui ha partecipato insieme al ministro della Funzione pubblica Marianna Madia. "C'è la magistratura che sta facendo la sua parte", ha concluso Cantone.

Intanto, Autostrade per l'Italia fa sapere in una nota di aver chiesto "con estrema urgenza" alle aziende che hanno progettato ed eseguito i lavori sul cavalcavia "una relazione dettagliata su quanto accaduto, per accertare eventuali errori umani e valutare possibili azioni a tutela". I lavori nel cantiere, spiega Autostrade per l'Italia, era stato avviato il 7 febbraio e si sarebbe dovuto concludere - per quanto riguarda le attività sulle pile finalizzate all'innalzamento del cavalcavia - il 31 marzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.