Home . Fatti . Cronaca . Procura di Milano: l''ndrangheta in Lombardia é favorita da politica e imprese

Procura di Milano: l''ndrangheta in Lombardia é favorita da politica e imprese

CRONACA
Procura di Milano: l''ndrangheta in Lombardia é favorita da politica e imprese

Tra le condizioni "di contesto che hanno consentito il radicamento della 'ndrangheta in Lombardia vi e' la disponibilità del mondo imprenditoriale, politico e delle professioni (cioè il cosiddetto capitale sociale della 'ndrangheta), ad entrare in rapporti di reciproca convenienza con il sodalizio mafioso".

E' quanto emerge nel 'Bilancio di responsabilita' sociale' della Procura di Milano divulgato nel pomeriggio. Ad oggi, si legge ancora, "e' stata accertata con autorità di cosa giudicata la presenza in Lombardia dei seguenti 'locali' (cioè cosche, ndr): Bollate, Cormano, Milano, Pavia, Corsico, Mariano Comense, Seregno- Giussano, Desio, Rho, Pioltello, Legnano, Erba, Bresso, Limbiate, Canzo e Solaro, Cermenate, Calolziocorte e Fino Mornasco".

Non é trascurabile infine come la "Lombardia", ossia la struttura di vertice della 'ndrangheta sul territorio, si legge ancora nel Bilancio, abbia "costanti rapporti con la Calabria". Anzi, ogni "locale" presente sul territorio lombardo "ha un proprio omologo e deriva da analoga struttura presente in Calabria".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI