Rogo Pomezia, Raggi: "Nella norma ultimi dati su qualità dell'aria"

"Stiamo continuando a monitorare la situazione dopo l’incendio nello stabilimento Eco X sulla Pontina. Al momento gli ultimi dati sulla qualità dell'aria non rilevano criticità e sono tutti nella norma. Vorrei tranquillizzare i cittadini: secondo l’Arpa Lazio nell'aria non ci sono sostanze inquinanti o pericolose per la nostra salute". Così la sindaca di Roma, Virginia Raggi, in un post su Facebook.

"Dopo l'incendio - spiega - ho convocato immediatamente il Coc, il Centro Operativo Comunale, per avere continui aggiornamenti su quanto accaduto. Per fortuna già da ieri le centraline Arpa non hanno rilevato a Roma superamenti dei limiti imposti per la qualità dell’aria dalla normativa vigente. Sono state analizzate con particolare attenzione le concentrazioni misurate presso le stazioni Ciampino, Cinecittà e Fermi, le aree più vicine al luogo dell’incendio. Risultato: non sono stati evidenziati picchi di concentrazione di ossidi di azoto, di polveri o di benzene. Abbiamo comunque invitato l'Arpa Lazio a comunicare tempestivamente l'evolversi delle condizioni".

"I dati positivi sono stati confermati anche dalle ultime rilevazioni con le 13 centraline posizionate a Roma che non hanno registrato alcuna criticità. Quindi la situazione nella Capitale appare regolare".

Intanto il sindaco di Pomezia Fabio Fucci, in un post sulla pagina Facebook del Comune, ha comunicato che "se dovesse instaurarsi un processo a carico di eventuali responsabili dell’accaduto il Comune di Pomezia si costituirà parte civile per ottenere il risarcimento di eventuali danni ambientali, alla salute pubblica e di immagine. Siamo certi che gli organi competenti lavoreranno al meglio al fine di tutelare la nostra Città e i nostri concittadini”.

Nel post "si informa la cittadinanza che proseguono le operazioni di spegnimento dell’incendio con separazione dei cumuli di materiale. Secondo i Vigili del Fuoco saranno necessarie alcune ore per spegnere definitivamente le fiamme".