Home . Fatti . Cronaca . Hayden, l'investitore: "E' sbucato fuori all'improvviso"

Hayden, l'investitore: "E' sbucato fuori all'improvviso"

CRONACA
Hayden, l'investitore: E' sbucato fuori all'improvviso

(Fotogramma)

"Stavo andando al lavoro e me lo sono trovato davanti all'improvviso dallo stop. E' sbucato fuori a sorpresa, non l'avevo visto". E' il racconto fatto dal 29enne di Morciano (compirà 30 anni a novembre) che, mercoledì pomeriggio, ha investito con la sua Pegeout il pilota GP Nicky Hayden che si trovava in bici nei pressi di Misano Adriatico. A riferire le parole del giovane di Morciano (Rimini), il suo avvocato Pierluigi Autunno che, insieme al legale Francesco Pisciotti, lo sta assistendo. L'autista della macchina è un magazziniere che stava tornando al lavoro nella sua azienda dopo la pausa pranzo.

"E' ancora sotto choc - spiega l'avvocato Autunno che nel tardo pomeriggio l'ha incontrato – è molto turbato, ieri era addirittura nel panico". "E' disperato e prega per questo ragazzo che sta combattendo tra la vita e la morte, non è riuscito nenche a tornare al lavoro" aggiunge.

Hayden è ancora ricoverato in condizioni gravissime nel reparto Rianimazione dell'ospedale Bufalini di Cesena. Nei confronti del giovane investitore, al momento, non è stato preso alcun provvedimento. E' risultato anche negativo all'alcoltest. L'automobilista abita a Morciano (Rimini) ad una decina di chilometri da Misano e dal luogo dell'incidente sulla Riccione-Tavoleto.

"Il luogo di lavoro del giovane – spiega l'avvocato Autunno - si trova brevissima distanza dal luogo dell'incidente, non più due chilometri, perciò il mio assistito non aveva nessun motivo di correre perché non era in ritardo ma anzi in anticipo sull'orario di lavoro. In più lì vicino c'è un autovelox, perciò non si può di certo eccedere in velocità".

I primi accertamenti avrebbero confermato che il 29enne, alla guida della Peugeot, stava procedendo in direzione del mare quando è avvenuto l'impatto con Hayden in sella alla sua bicicletta. Il campione statunitense stava provenendo da una strada secondaria e si stava immettendosi sulla via Tavoleto. A dare l'allarme sono stati alcuni operai di un cantiere lì vicino.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI