Home . Fatti . Cronaca . Maturità, la ricetta anti-panico

Maturità, la ricetta anti-panico

CRONACA
Maturità, la ricetta anti-panico

(Fotogramma)

Ansia, palpitazioni, sudorazione nervosa, vampate di calore… che sta succedendo? Forse sei vittima di un attacco di panico, una crisi d’ansia causata dallo studio intenso e dallo stress accumulato per gli esami di maturità. Dopo un anno passato sui libri tra interrogazioni, scrutini e recuperi dell’ultimo minuto … non è ancora arrivato il momento del meritato riposo e, anzi, bisogna accelerare ancora di più per affrontare il rush finale, la fase di studio matto e disperato fino alla conclusione della maturità.

Come gestire le ultime ore di ripasso sia per gli scritti, orami alle porte, e poi ancora per l’orale senza soccombere all’ansia da esame? I consigli sono tanti, riferisce Studenti.it, e ognuno troverà quello più adatto alle proprie esigenze. Il primo, qualora l’ansia fosse davvero troppa e ingestibile, è quella di rivolgersi ad uno specialista o al medico di famiglia che potrà prescrivere anche dei farmaci. Se invece quello che vi serve sono dei rimedi per allentare la tensione, sfruttare meglio il tempo che passate sui libri, rilassarvi e vivere con più serenità questo momento.

In primis, studiare in gruppo, condividere il sapere ma anche i momenti di ansia e fatica aiuta, ed è per quello che lo studio di gruppo in questi casi è molto consigliato. Nel confronto con altri maturandi capirai quanto sei preparato, se hai delle lacune gli altri potranno aiutarti e spiegarti le parti del programma che non ti sono chiare e ti renderai conto che i tuoi stati d’animo sono quelli di centinaia di migliaia di altri studenti.

Poi, semplifica la tua vita, elimina il superfluo, quello che in questa fase non ti serve. Si tratta di qualche settimana in cui dovrai concentrarti sullo studio e su quello che ti fa stare bene mentre dovrai tenere lontano tutto quello che è a sua volta causa di stress. Concentrati solo su di te, in questa fase è concesso! E quindi organizza la tua giornata stabilendo delle priorità: la salute in questo momento conta più di ogni cosa. Non ignorare i tuoi bisogni fisici e se sei stanco prenditi una pausa, fai un sonnellino. Anche se è tempo tolto allo studio, ne avrai un grande beneficio che ti farà tornare sui libri con maggior vigore e concentrazione.

E ancora per affrontare il panico da esame uno dei consigli è quello di dedicarvi alle tecniche di rilassamento, ovvero tecniche o semplici atteggiamenti che possono davvero trasformare la prospettiva sulle cose. Coltivare l'ottimismo, anziché ripeterti continuamente che non ce la farai, dì a te stesso esattamente il contrario! Fate meditazione o esercizi di training autogeno, facendo respirazioni profonde e immaginando di essere in un posto bello e rilassante. Imparate a respirare profondamente: è uno dei segreti per rilassarsi, inspira in 5 tempi ed espira in 8. Fate sport, l'ideale sarebbe praticare yoga ma, per scaricare la tensione, va bene anche una corsa intorno al palazzo.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI