Home . Fatti . Cronaca . L'esperto, boom di laboratori per biomarker ma ne basterebbe la metà

L'esperto, boom di laboratori per biomarker ma ne basterebbe la metà

CRONACA
L'esperto, boom di laboratori per biomarker ma ne basterebbe la metà

(Fotogramma)

Crescono in Italia i laboratori di patologia molecolare, che eseguono analisi per i biomarcatori tumorali. Sono almeno 120, contro i 48 presenti in Francia, dove la popolazione è più numerosa. "Ne basterebbe la metà, ad elevata specializzazione, per garantire sempre più qualità al paziente", spiega Nicola Normanno, direttore del laboratorio di ricerca traslazionale dell'Istituto nazionale tumori di Napoli e esperto Aiom, a margine della presentazione del manifesto per l'umanizzazione delle cure, presentato oggi a Roma da Merck e dal panel di esperti che lo ha realizzato, al Palazzo dell'Informazione di Adnkronos.

"In Italia abbiamo un'ottima tradizione di patologia molecolare - ha detto Normanno - nel 2007, quando la storia dei biomarcatori dei tumori è cominciata, avevamo pochissimi laboratori, quasi tutti distribuiti nel Nord Italia. Ora abbiamo una buona distribuzione sul territorio. Quello che però manca è una rete laboratoristica". In altri Paesi, aggiunge l'esperto, "si è fatto un discorso diverso: si sono identificati a priori i laboratori, in base alle esigenze dell'oncologia".

Invece in Italia "stiamo assistendo ad un aumento di laboratori che eseguono questi test. La qualità, in generale è buona, rispetto alla media europea. Il problema è che, con l'aumentare della complessità delle analisi, con la necessità di procedere alle tecniche più complesse legate al progresso della ricerca, come la biopsia liquida, è sicuramente auspicabile avere un numero stabilito di laboratori con elevato livello di specializzazione che possano garantire una qualità altrettanto elevata ai pazienti. Abbiamo osservato nell'ultimo controllo di qualità, eseguito come Aiom, la partecipazione di 107 laboratori per il test del carcinoma del colon retto. Stimiamo che siano attivi altri 15 laboratori. Ci sarebbero quindi 120 laboratori di patologia molecolare contro i 48 della Francia. Probabilmente noi dovremmo dimezzarne il numero e puntare su laboratori più specializzati".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI