Home . Fatti . Cronaca . NanoGagliato ‘Creative Town’: cultura, sviluppo dal basso e sostenibilità

NanoGagliato ‘Creative Town’: cultura, sviluppo dal basso e sostenibilità

CRONACA
NanoGagliato ‘Creative Town’: cultura, sviluppo dal basso e sostenibilità

A Gagliato, piccolo comune delle Preserre in Provincia di Catanzaro, si tiene la decima edizione di NanoGagliato, l’appuntamento annuale di Nanotecnologie che raduna scienziati da tutto il mondo nei settori della biotecnologia, medicina, nanotecnologia, chimica e bioetica. L’edizione 2017, come di consueto, si svolge nel corso di due giornate di studi e culmina con la ‘Serata in Piazza’ del 25 Luglio per la presentazione dei risultati alla cittadinanza.

Quest’anno la manifestazione si arricchisce di un Workshop di urbanistica partecipata sul tema ‘Creative Towns’, che si svolgera’ in parallelo dal 20 al 26 Luglio. Studenti e docenti dalla London School of Economics, Newcastle University, Westminster University, Universita’ della Calabria, Universita’ degli Studi Mediterranea di Reggio Calabria lavoreranno a fianco della comunita’ locale per produrre scenari di sviluppo sostenibile per il futuro di Gagliato legati al tema della cultura e della creativita’. Il programma scientifico, curato da Giulio Verdini, Professore Associato alla Westminster University e consulente UNESCO, prevede inoltre una serie di incontri e dibattiti pubblici sui temi della cultura nei centri minori, delle strategie per le ‘aree interne’ e della qualita’ della vita confrontando il caso Calabria con altre realta’ del mondo. La manifestazione, patrocinata dalla Regione Calabria, vedra’, tra gli altri, la partecipazione dell’Assessore alla Pianificazione Territoriale ed Urbanistica, Prof. Franco Rossi, del Prof. Paolo Ceccarelli, Cattedra UNESCO in ‘Pianificazione Urbana e Territoriale per lo Sviluppo Locale Sostenibile’ della Universita’ di Ferrara, del prof. Florindo Rubbettino della Rubbettino Editore, di Emilio Salvatore Leo art-director del Lanificio Leo, del Prof. Giuseppe Passarino dell’Università della Calabria, dello scrittore-paesaggista Francesco Bevilacqua, nonche’ dei pluripremiati chef calabresi Luca Abbruzzino, Caterina Ceraudo e Gennaro di Pace.

Nel 2016 Gagliato e l’esperienza della Accademia delle Nanotecnologie e’ stata menzionata nel Global Report UNESCO sulla ‘Cultura per lo sviluppo urbano sostenibile’. Gagliato e la Calabria si candidano dunque a diventare terreno di sperimentazione per pratiche di sviluppo dal basso dal carattere fortemente innovativo e dalla rilevanza internazionale.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI