Home . Fatti . Cronaca . "Fuori dalle p..., tornatene in Africa": bufera su poliziotto

"Fuori dalle p..., tornatene in Africa": bufera su poliziotto

CRONACA
Fuori dalle p..., tornatene in Africa: bufera su poliziotto

(Foto dalla pagina facebook di Progetto 20k)

"Te ne devi andare", "vai in Africa", "torna al tuo paese", "torna nel Burundi", "fuori dalle palle". Sono alcune delle frasi pronunciate da un funzionario di polizia nei confronti di un ragazzo di colore nella stazione di Ventimiglia, secondo quanto si vede in un video pubblicato sul profilo Facebook di 'Progetto 20k', associazione che sostiene i migranti.

Nel video si vede l'agente che, dopo aver intimato più volte al giovane di lasciare la stazione, lo strattona per farlo allontanare. Alla scena assistono anche un'altra agente e due militari. "I toni, il linguaggio utilizzato e l'atteggiamento del funzionario di polizia sono indice del clima di costante ostilità che circonda i migranti in transito per la città di frontiera", si legge nel post degli attivisti di Progetto 20k.

Molte le critiche che accompagnano il post. "Che vergogna", commenta un utente. E ancora: "questo poliziotto va licenziato immediatamente, non può parlare così per nessun tipo di ragione". C'è poi chi parla di abuso di potere da parte dell'agente: "Sto sbirro perde qualsiasi diritto dal momento in cui abusa il suo potere".

Tra gli utenti di Facebook c'è però anche chi difende l'agente, sostenendo che ha fatto semplicemente il suo dovere: "un poliziotto con le palle, non fa nulla di sbagliato ma esercita semplicemente il suo potere" si legge tra i commenti. C'è poi chi addirittura ne esalta il comportamento: "DATEGLI UNA MEDAGLIA!! Ha fatto bene quel poliziotto a mandare vi sti ca..o di negri, che appestano ogni dove, volendo comandare!!".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.