Home . Fatti . Cronaca . Tablet e smartphone rubati a Fiumicino, video 'pizzica' addetti aeroporto

Tablet e smartphone rubati a Fiumicino, video 'pizzica' addetti aeroporto

CRONACA

Denunciati due addetti aeroportuali 'pizzicati' a rubare dai bagagli smarriti smartphone, tablet o altri prodotti tecnologici e denaro contante. Le attività investigative condotte dai militari della Guardia di Finanza di Fiumicino, assieme ai finanzieri del Comando Provinciale di Roma, coordinati dalla Procura della Repubblica di Civitavecchia, sono state avviate a seguito delle denunce di furto presentate da numerosi passeggeri che, al ritiro delle proprie valigie, riscontravano l'assenza degli oggetti di valore.

Intercettazioni e video in aree interne ed esterne dell'aeroporto 'Leonardo da Vinci' hanno permesso di individuare due operatori che, durante le fasi di lavorazione dei bagagli dichiarati definitivamente smarriti, custoditi temporaneamente presso un deposito, sottraevano sistematicamente quanto di maggior interesse commerciale veniva rinvenuto al loro interno. In un caso, uno degli operatori, dopo il ritrovamento di un portafoglio smarrito, sottraeva tutto il denaro contante riposto nello stesso.

Sono state inoltre eseguite perquisizioni presso le abitazioni dei responsabili che hanno consentito di rinvenire e sottoporre a sequestro gli oggetti trafugati sotto l'occhio delle telecamere installate e, pertanto, dovranno rispondere a vario titolo del reato di furto aggravato e appropriazione indebita. Agli stessi sono stati immediatamente ritirati i tesserini di accesso nell'area aeroportuale, in attesa di successivi provvedimenti.

I due addetti ai bagagli appartengono a società private di handling che gestiscono il servizio bagagli all'aeroporto Leonardo Da Vinci.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI