Home . Fatti . Cronaca . "Auguri a Mussolini", bufera su assessore

"Auguri a Mussolini", bufera su assessore

CRONACA
Auguri a Mussolini, bufera su assessore

(post Facebook 'Nessun dorma')

"134 candeline!!! Buon compleanno!!!" E' questo il post Facebook costato il posto a Pietro Di Mino, assessore ai servizi sociali per Fratelli d'Italia a Corsico, piccolo comune alle porte di Milano. Una frase pubblicata sul proprio account privato lo scorso 29 luglio per celebrare la data di nascita di Benito Mussolini e che in poche ore si è diffusa sul web, sollevando un polverone di polemiche. Fino a questa mattina, quando l'assessore ha inviato al Comune le proprie dimissioni. Una decisione personale, "visti gli ultimi attacchi sui social alla mia famiglia", ma che ha anche "un significato politico", ha commentato Di Mino. Intanto l'Anpi Corsico, "a seguito delle continue esternazioni nostalgiche e fasciste dell'assessore Di Mino", ha annunciato l'intenzione di "promuovere una petizione popolare affinché questo signore venga definitivamente cacciato dalla giunta e smetta di infangare la città". Appena due mesi fa, in occasione della Festa della Repubblica, Di Mino manifestò la propria simpatia nei confronti del Ventennio pubblicando un post - bollato dall'Anpi come "apologia di fascismo" - che recitava: "L'unica Repubblica è quella Sociale".


RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.