Home . Fatti . Cronaca . Bari, 16enne abusata: 2 vicini di casa ai domiciliari

Bari, 16enne abusata: 2 vicini di casa ai domiciliari

CRONACA
Bari, 16enne abusata: 2 vicini di casa ai domiciliari

(Fotogramma)

La Procura di Bari impugnerà la decisione del gip del Tribunale pugliese di concedere gli arresti domiciliari ai due uomini, Francesco Cassano, 69 anni, e Michele Armenise, 45, arrestati oggi dai carabinieri per violenza sessuale aggravata su una 16enne. Il pm che ha coordinato le indagini, Simona Filoni, aveva chiesto infatti il carcere a carico di entrambi, vicini di casa della vittima, per la gravità dei fatti contestati e per le esigenze cautelari legate sia al rischio di reiterazione dei reati sia di inquinamento probatorio. Intanto sono stati fissati per martedì prossimo gli interrogatori dei due presunti violentatori, i quali in quella sede potranno difendersi dalle accuse mosse dalla Procura. Accertamenti sono in corso su presunti abusi sessuali commessi su almeno altri tre minorenni. Dagli atti di indagine notificati ai due indagati emerge che altri ragazzini avrebbero subito le loro attenzioni morbose. In particolare il più anziano avrebbe attirato i minorenni a casa sua per fargli vedere film pornografici. 

Dalle indagini è emerso che i due indagati mettevano in atto violenze in maniera così sistematica e violenta, spiegano gli inquirenti, "da avere compromesso la sua integrità di minore, con gravi ripercussioni sia dal punto di vista fisico che psicologico". Il racconto della minore ha consentito di raccogliere una serie di elementi in merito ai luoghi teatro degli abusi perpetrati da più di un anno.

Agli abusi si aggiungevano le minacce, anche di morte, nell’ipotesi in cui avesse raccontato le violenze. Tutte le dichiarazioni della minore sono state supportate da una serie innumerevole di riscontri effettuati dai carabinieri. I due sono stati condotti agli arresti domiciliari, presso le rispettive abitazioni, con l'accusa di violenza sessuale aggravata.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI