Home . Fatti . Cronaca . Furti in casa tra Lombardia e Piemonte, banda in manette

Furti in casa tra Lombardia e Piemonte, banda in manette

CRONACA
Furti in casa tra Lombardia e Piemonte, banda in manette

Una banda di cinque albanesi ritenuti responsabili di furto aggravato in abitazione, ricettazione e detenzione illegale di armi è stata fermata dalla polizia di Milano e Brescia. I cinque indagati avevano la propria 'base operativa' a Sesto San Giovanni (Milano) e agivano in modo sistematico e continuativo, spostandosi in diverse province della Lombardia e del Piemonte.

Le indagini sono state avviate nei mesi scorsi dalla Squadra mobile di Brescia, dopo alcuni furti nei quali risultava coinvolta la stessa auto. Un lungo lavoro di analisi delle telecamere di sorveglianza sulle strade ha consentito di individuare l’auto, rubata in Svizzera, e poi un box a Sesto San Giovanni, dove la banda, oltre a lasciare l'auto, deteneva diversi attrezzi per lo scasso e parte della refurtiva. In alcuni casi, il gruppo criminale aveva asportato la cassaforte, ricettando il contenuto in alcuni campi nomadi.

Le perquisizioni hanno permesso di sequestrare, oltre all’auto utilizzata per commettere i furti, diversi attrezzi per lo scasso e parte del bottino di alcuni colpi messi a segno di recente. Sequestrata anche un pistola e 37 proiettili, risultati rubati nel corso di un furto commesso nei mesi scorsi in provincia di Bergamo.

Per quattro dei cinque fermati, il gip di Milano ha convalidato il provvedimento restrittivo e disposto la custodia cautelare in carcere. Il quinto, emerso solo nella fase finale delle indagini, è stato invece scarcerato. Le indagini sono state coordinate dalla procura di Brescia e nella fase esecutiva dalla procura di Milano.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI