Home . Fatti . Cronaca . Milano, sgomberata ex scuola occupata da migranti

Milano, sgomberata ex scuola occupata da migranti

CRONACA
Milano, sgomberata ex scuola occupata da migranti

Sgombero dell'ex scuola 'Colombo' in via Pizzigoni a Milano. La polizia è intervenuta stamattina nell'area al numero civico 9 - di proprietà del Comune - occupata abusivamente da cittadini extracomunitari, parte dei quali non in regola sul territorio nazionale, prevalentemente di nazionalità senegalese, gambiana, marocchina, algerina ed egiziana.

Il questore di Milano, Marcello Cardona, d'intesa con il prefetto Luciana Lamorgese, ha disposto le operazioni di sgombero. Nello stabile occupato, costituito da tre edifici a due piani, sono intervenuti uomini del Commissariato di Quarto Oggiaro, personale della Digos, della squadra Mobile, dell'ufficio Immigrazione e della Scientifica per il servizio di documentazione. L'operazione ha visto impegnati circa 200 uomini, tra cui anche un'aliquota dell'Arma.

I poliziotti hanno proceduto al controllo di 82 cittadini dell'area nord e centro-africana e all'accompagnamento di 11 persone di cui due in commissariato, per l'esecuzione di provvedimenti in atto, e nove all'Ufficio immigrazione per le procedure di identificazione.

Il Comune di Milano sta provvedendo alla messa in sicurezza dell'immobile e all'attivazione delle misure a sostegno. In particolare, sono 31 le persone, con documenti in regola, affidate per l'assistenza ai Servizi sociali. Di questi sei donne, due delle quali in stato di gravidanza. Tra gli occupanti non erano presenti minori.

I servizi sociali "si sono riservati di approfondire la condizione di sette ragazzi, sedicenti maggiorenni senza documenti, e sono in attesa di ulteriori segnalazioni da parte della Questura", si specifica nella nota di Palazzo Marino. Chi ha accettato l’accoglienza è stato trasferito al Centro auto stazione Centrale di via Ferrante Aporti e destinato ai centri per senza fissa dimora di via Aldini, via Sammartini, via Mambretti e via Lombroso. La nazionalità delle persone è varia, così come il loro status.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI