Home . Fatti . Cronaca . Cinture in auto, al via controlli a tappeto

Cinture in auto, al via controlli a tappeto

CRONACA
Cinture in auto, al via controlli a tappeto

(Fotogramma)

Una settimana di controlli a tappeto sul corretto utilizzo delle cinture di sicurezza alla guida. Si tratta dell'operazione “Seatbelt”, una campagna straordinaria di controlli che, scattata ieri, durerà sino al 17 settembre e riguarderà tutti i Paesi dell'Unione Europea. L'operazione è programmata dal network Tispol, la rete di cooperazione tra le Polizie Stradali europee, nata nel 1996 sotto l'egida dell'UE e alla quale aderiscono 29 paesi europei oltre alla Svizzera e alla Norvegia, con la Serbia in qualità di osservatore.

"L'obiettivo di Tispol - spiega all'AdnKronos Paolo Cestra, Presidente Tispol e Dirigente della Polizia Stradale - è quello di elevare gli standard di sicurezza stradale e ridurre sensibilmente il numero delle vittime della strada entro il 2020. Per questo motivo vengono organizzate diverse campagne tematiche sui rischi che maggiormente si corrono alla guida: in determinati periodi dell'anno, generalmente una settimana al mese, si dà vita ad una campagna su una diversa tematica."

Quella sulle cinture di sicurezza ("Seatbelt", appunto) esiste già dal 2003 e pone particolare attenzione anche all'uso dei sistemi di ritenuta per bambini. "Quello che emerge dalle campagne "Seatbelt" è che in gran parte dell'Europa (fatta eccezione per i soli Paesi nordici) non si fa ancora sufficiente uso delle cinture nei sedili posteriori", spiega Cestra. "Anche se in generale il rispetto della norma è aumentato per quel che riguarda conducente e passeggero anteriore".

Per l'intera settimana, dunque, il corretto utilizzo delle cinture di sicurezza e dei sistemi di ritenuta da parte dei conducenti sarà monitorato su tutto il territorio nazionale e in tutti i paesi dell'Unione Europea, con particolare attenzione ai passeggini per bambini. "Le campagne organizzate da Tispol - sottolinea Cestra - servono anche a dare un quadro di insieme dello stato del rispetto delle norme stradali in tutti i Paesi UE".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI