Home . Fatti . Cronaca . Smantellato 'discount' della droga a Torino, 33 arresti

Smantellato 'discount' della droga a Torino, 33 arresti

CRONACA

Era conosciuto dai pusher del quartiere come il 'magazzino all'ingrosso del fumo', con i prezzi più convenienti della città. Uno stabile nel quartiere torinese di Porta Palazzo, alla periferia del capoluogo piemontese,  occupato abusivamente da famiglie di extracomunitari,  era diventato il quartier generale di una banda di spacciatori maghrebini che, insieme a un gruppo di  italiani, amministrava lo spaccio della zona, rifornendo come clienti abituali studenti, anche minorenni, operai, liberi professionisti

A smantellare l'organizzazione i carabinieri al termine di un'indagine che si è conclusa con la notifica di un'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico di 17 persone, di cui 14 marocchini e 3 italiani, e un divieto di dimora a 3 marocchini, ritenute responsabili, a vario titolo, di produzione, traffico e detenzione di sostanze stupefacenti, aggravato dall'aver venduto decine di dosi anche a minorenni. 

L'indagine, iniziata nel maggio 2015, ha accertato l'esistenza di un imponente traffico di sostanze stupefacenti gestito prevalentemente da cittadini di nazionalità marocchina la cui base logistica era situata proprio nello stabile. L'inchiesta ha già permesso di sequestrare 24 chili di droga, tra hashish, marijuana, eroina e cocaina, e 11mila euro in contanti. Sedici persone sono state arrestate in flagranza e 7 denunciate in stato di libertà. 

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI