Home . Fatti . Cronaca . Roma, aggredito per il cellulare rischia la paralisi

Roma, aggredito per il cellulare rischia la paralisi

CRONACA
Roma, aggredito per il cellulare rischia la paralisi

Per rubargli il cellulare due persone, un uomo ed una donna, lo hanno colpito con una bottiglia alla nuca e, una volta caduto a terra, hanno infierito su di lui picchiandolo con calci e pugni, tanto da procurargli gravi lesioni. E' accaduto la scorsa notte in zona Primavalle mentre la vittima, un cittadino del Bangladesh, attendeva l’autobus. I due sono poi fuggiti facendo perdere le loro tracce. Immediato l’intervento delle Forze dell’Ordine e del 118, che ha trasportato la vittima al Policlinico Gemelli, dove è tutt’ora ricoverato in gravi condizioni, con il rischio di rimanere paralizzato.

Gli uomini della squadra investigativa del commissariato Primavalle hanno condotto le indagini in modo capillare e tempestivo e, grazie alle testimonianze fornite, hanno rintracciato gli autori poche ore dopo, nei pressi di via della Pineta Sacchetti. Gli aggressori, senza fissa dimora e con problemi di alcolismo, identificati per D.I., 40enne romeno e B.E. 44enne, sua connazionale, entrambi pregiudicati per reati specifici, sono stati tratti in arresto per il reato di rapina aggravata e lesioni gravissime.

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI