Home . Fatti . Cronaca . Napoli, tornano i 'Dinosauri in Carne e Ossa'

Napoli, tornano i 'Dinosauri in Carne e Ossa'

CRONACA
Napoli, tornano i 'Dinosauri in Carne e Ossa'

Dopo il tragico incendio che lo scorso luglio ha messo in ginocchio la riserva degli Astroni, a Napoli, torna in tempi record 'Dinosauri in Carne e Ossa', la mostra-evento alla scoperta delle ricostruzioni a grandezza naturale di circa 40 tra gli animali più grandi della storia del nostro pianeta.

La mostra, promossa dall’Associazione Paleontologica A.P.P.I., GeoModel e WWF Oasi, ha fatto segnare già nel primo fine settimana di riapertura quasi mille presenze (che si sommano alle oltre 35mila dei mesi precedenti l’incendio) e sarà visitabile fino al 5 novembre il sabato, la domenica e i festivi dalle 9.30 alle 18, con la biglietteria aperta fino alle 16.

Invariata la programmazione delle visite guidate per gruppi e scolaresche - disponibili su prenotazione dal lunedì a venerdì - mentre l’ingresso è gratuito per diversamente abili e bambini al di sotto di 4 anni.

Una notizia accolta con enorme soddisfazione sia per lo stato di conservazione delle attrazioni - le ricostruzioni dei dinosauri hanno infatti resistito all’ennesima 'estinzione' riportando pochi danni - che per la riapertura al pubblico di uno dei principali polmoni verdi dell’area metropolitana.

"La riapertura della mostra-evento è una gratificazione per chi ci ha lavorato duramente per mesi - ha commentato Simone Maganuco, co-curatore della mostra con Stefania Nosotti - Allestire un’oasi e renderla un’attrazione unica per adulti e bambini non è una passeggiata e sarebbe stato davvero doloroso doversi arrendere a causa degli incendi".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI