Uragano Ophelia pronto all'impatto

L'uragano Ophelia minaccia l'Europa. La tempesta si va intensificando e raggiunge ora categoria 2 con venti che soffiano oltre le 100 miglia orarie con una pressione di 970 hPa. E' piuttosto insolito - spiegano gli esperti del sito 3bmeteo.com - vedere un urgano di categoria 2 in questo settore dell'Atlantico. Questo gli permette di essere il più forte uragano 'orientale' dopo Gordon del 2012 al di fuori dei tropici. L'insolito Ophelia infatti si è formato più a nord della media, per questo motivo punterà verso l''Europa occidentale una volta che sarà agganciato dalle correnti atlantiche.

Oggi Ophelia raggiungerà le Azzorre. Poi si muoverà verso Nord Est passando a largo del Portogallo. Qui perderà le sue caratteristiche tropicali ma manterrà la sua asimmetria con cuore caldo (warm seclusion) tipico dei vortici molto profondi sub tropicali portandosi verso l'Irlanda in avvio della settimana.

Si tratta del decimo uragano della stagione 2017, un'annata molto attiva in Atlantico con 5 uragani Major dal momento che concorrono tutta una serie di condizioni meteo climatiche favorevoli (La Nina, uno shear molto basso, oceano Atlantico in 'modalità calda'). L'energia sprigionata dagli uragani quest'anno è di 212, il primato spetta alla stagione 1933 con 259. Si tratta del settimo posto nella classifica. L'Atlantico poi ha prodotto 48 giorni uragano, il più alto valore dal 1995.