Sfregio lapide Dalla Chiesa, lo sfogo della figlia: "Vigliacchi"

"Che bastardi che siete. Che vigliacchi. Avete rubato per l'ennesima volta la bandiera sotto la lapide di nostro padre. E noi la rimetteremo". E' la denuncia, su Twitter, della conduttrice tv Rita Dalla Chiesa, figlia del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso a Palermo nel 1982 con la moglie Emanuela Setti Carraro e l'agente di scorta Domenico Russo. Non è la prima volta che la bandiera viene rubata, ma ogni volta è stata risistemata. Numerosi i messaggi di solidarietà su Twitter per la nota presentatrice.

"Rita, tuo Padre è la Bandiera. I vigliacchi passano. Lui, no. Lui resta l'Eroe di una Nazione che lo ama. Per sempre". Scrive su Twitter la giornalista Paola Saluzzi. Mentre Milena Aceti scrive: "Brava Rita, a costo di rimetterne ancora 100, non dovete piegarvi a quei bastardi. Idealmente mettiamo con voi tutte le bandiere che serviranno". Un'altra utente Twitter con il nickname 'God save the queen' scrive: "Non c'è più rispetto per i servitori dello Stato, e che hanno pagato con la vita la loro dedizione. Sapere che dopo lo sfregio al monumento per Falcone, abbiano rubato anche la bandiera dalla lapide di suo padre, mi indigna".