Home . Fatti . Cronaca . Meloni e la foto con Spada: "Io amica di Diabolik e Lupin..."

Meloni e la foto con Spada: "Io amica di Diabolik e Lupin..."

CRONACA
Meloni e la foto con Spada: Io amica di Diabolik e Lupin...

"Faccio outing. Sono amica anche di Diabolik e di Lupin". Così la leader di Fdi Giorgia Meloni, affiancata sul palco di piazza Anco Marzio a Ostia da due grandi sagome che raffigurano i personaggi di fumetti e cartoni, ha chiuso il suo comizio per la candidata del centrodestra in corsa al ballottaggio del X Municipio Monica Picca. La battuta della Meloni era riferita alle polemiche sollevate ieri per una foto scattata durante un evento che la ritraeva con la Picca e un membro della famiglia Spada, "un imbucato", come ha chiarito ieri Meloni stessa, spiegando di non conoscerlo.

"Stasera non faccio foto con nessuno, sia chiaro... Se volete fare una foto con me, vi presentate con documento d'identità e casellario giudiziario. Se Di Maio fa la foto con un camorrista, dice 'eh succede'. Povero Luigi... Se succede a noi, dicono 'Monica Picca' si deve ritirare dalle elezioni", ha aggiunto.

"La domanda sorge spontanea: avete così paura di Monica Picca da volerla fuori dalle elezioni?. "Misuratevi sui temi e battetela al voto - ha detto ancora- Non accetto e non accettiamo lezioni su onestà e lotta alla criminalità da nessuno. Invitavamo Borsellino a fare lezione quando Beppe Grillo faceva 'Te lo do io il Brasile'. Nel giorno della morte di Riina il mio pensiero va a Borsellino e alla sua scorta, a Falcone e alla sua scorta, al piccolo Di Matteo, al capitano Ultimo. Rifiutiamo la criminalità, non vogliamo i voti di chi lavora contro la legalità".

"Devo dire che è ridicolo il modo in cui è stata condotta la campagna elettorale nelle ultime settimane ed è ridicolo il modo in cui è stato raccontato questo municipio: Ostia non è Romanzo Criminale - ha aggiunto Meloni - Ci saranno 2-3 famiglie mafiose, ma ci sono 230.000 persone oneste". "Le istituzioni hanno parlato di criminalità per 2 settimane perché vogliono spostare l'attenzione dagli altri temi. Ma se la criminalità ha preso così piede qui, voi -Viminale, Regione, Comune- non ve ne siete mai accorti? - ha continuato Meloni - Sono qui per rifiutare la lettura che definisce Ostia come Romanzo Criminale. Voglio parlare delle case popolari, dei pendolari, della Roma-Lido, delle mamme che chiedono un'altalena per i figli, dei pescatori che non riescono nemmeno a uscire con le barche dal canale dei Pescatori. Voglio parlare degli operatori del turismo che vedono il porto abbandonato. Voglio parlare della pineta di Castelfusano: la Raggi ha fatto una cosa importante, quando la pineta è stata bruciata. E' andata lì e si è fatta un selfie: nemmeno Nerone...".

Commenti
Per scrivere un commento è necessario registrarsi ed accedere: ACCEDI oppure REGISTRATI